Indennità di accompagnamento e per cecità totale


La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 18443 del 20/09/2016 si è pronunciata sulla compatibilità o meno tra le due indennità
Indennità di accompagnamento e per cecità totale
In particolare, con l'ordinanza in oggetto la Suprema Corte ha riaffermato il principio secondo cui il cumulo tra indennità di accompagnamento ex art 1 Legge n. 18 del 1980 ed indennità per cecità totale ex art. 2 Legge n. 429 del 1991 è possibile solo ad una condizione e precisamente quella secondo cui il requisito sanitario per la concessione dell'indennità di accompagnameto ordinaria sussista per infermità diverse dalla cecità.

Diversamente, il cumulo non è possibile, dal momento che entrambe le prestazioni assistenziali assolvono alle medesime finalità di sopperire a bisogni primari di soggetti in condizioni di gravissima menomazione nello svolgimento della vita quotidiana e dei rapporti sociali.

Pertanto se un soggetto non è in grado di svolgere le comuni attività della vita quotidiana perchè cieco, le due prestazioni non sono cumulabili.

Se invece il soggetto in questione, oltre alla cecità è affetto da patologie che, di per se sole (ed eslusa la cecità), lo rendono comunque bisognoso di assistenza continua è possibile beneficiare di entrambe le prestazioni.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

La quantificazione del danno per la pensione

La Corte di Cassazione ha chiarito come debba calcolarsi la percentuale di invalidità a fini previdenziali

Continua

Requisti sanitari, indennità di accompagnamento

Ai fini della valutazione, non rilevano episodici contesti o stati patologici acuti o transitori

Continua

L"'incapacità continua" assitenziale

Chiarimenti sui presupposti sanitari per il diritto all'indennità di accompagnamento

Continua