Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Investire sull'oro: c'è ancora margine dopo i massimi a 6 anni?


L'oro registra nuovi massimi a 6 anni. La corsa attrae gli investitori. Le alternative per investire sul metallo giallo sono molteplici. il momentum è corretto?
Investire sull'oro: c'è ancora margine dopo i massimi a 6 anni?

La grande corsa dell’oro nel 2019

La grande corsa dell’oro nel 2019 ha fatto tornare il metallo giallo tra le scelte preferite dagli investitori istituzionali. In controtendenza al passato, dove si era guadagnato sul campo l’appellativo di bene rifugio grazie a performance in contesti di turbolenza, il rialzo sta maturando in un contesto positivo dei mercati finanziari.

Il rialzo dell’oro è dovuto principalmente a tre fattori: il continuo tira e molla tra Cina e Stati Uniti sui dazi commerciali; la politica monetaria della Fed sempre più avviata al varo di tagli ai tassi di interesse. Il mercato sconta già un primo taglio a luglio, provando una riduzione dei rendimenti dei Treasury e una svalutazione del dollaro. Tutto questo contribuisce a drenare liquidità in favore dell’oro che continua la sua corsa aggiornando i propri massimi a 6 anni.

Un altro fattore è il rallentamento del ciclo economico. La curva dei tassi è invertita. I rendimenti su scadenze a breve superano quelli a lungo termine: si tratta di un condizione che crea un campanello d’allarme su una possibile recessione.  La forbice di rendimenti tra le materie prime industriali come il rame e l’oro continua ad allargarsi e questo sancisce la richiesta di beni rifugio.

 

Trend e analisi intermarket

L’oro è impostato su una trendline rialzista dopo aver toccato i minimi di periodo in agosto dello scorso anno. Nelle ultime settimane sulla scia dell’acuirsi delle situazioni sopra menzionate ha accelerato notevolmente il rialzo segnando i massimi a 6 anni. Il trend rialzista è ben impostato. Tuttavia, dopo il forte rialzo è possibile una pausa di consolidamento.

Difficile individuare con esattezza il ciclo economico attuale. Sicuramente siamo in una fase di rallentamento della crescita, ma il sostegno continuo da parte delle banche centrali ha allungato molto il ciclo e non si può escludere un ritorno su livelli di crescita sostenuti.

Questi interventi esterni hanno creato incongruenze: in un ciclo in rallentamento tutte le asset class tranne l’oro dovrebbero registrare un andamento negativo. Invece, siamo in una fase di rialzo universale di tutte le classi di investimento.

Potrebbe essere una situazione transitoria, questo lo vedremo nei prossimi mesi. Sicuramente una prosecuzione del trend di rialzo dell’oro sarà possibile in caso di conclamato rallentamento del ciclo economico.


Come investire sull'oro?

Le modalità di investire sull’oro sono molteplici. È possibile acquistare sia l’oro fisico (lingotti d’oro o monete) che attraverso i mercati finanziari. Quest’ultima soluzione è percorribile con strumenti diversi: fondi di investimento, etc, futures, certificati di investimento. Si tratta di opzioni molto diverse tra loro, che racchiudono caratteristiche e rischi differenti.

Tra le modalità seppur con una scelta accurata quelle che prediligo sono fondi di investimento a gestione attiva e certificati di investimento. Quest’ultimi, soprattutto nel caso di zainetto fiscale con minusvalenze compensabili. Tuttavia generalmente (ma è bene vedere singolarmente i singoli strumenti) le prospettive di rendimento e i rischi connessi sono inferiori rispetto ad un fondo di investimento che ha natura più direzionale tendendo a replicare la performance del sottostante. I certificati invece hanno a fronte di barriere alle perdite e un guadagno max generalmente predeterminato.

 

Conclusioni

Come ogni asset che registra rialzi repentini gli investitori negli ultimi giorni si sono mostrati molto attratti dall’acquistare oro con l’obiettivo di realizzare rendimenti importanti a breve termine. La natura dell’oro è invece quella di bene rifugio e potrebbe costituire un asset di protezione del portafoglio durante le discese di mercato.

Dopo il forte rialzo e finche non si verificherà un consolidamento dei prezzi ritengo non interessante far incetta di oro. Ci sono asset class sicuramente più interessanti al momento. Detto ciò, se dovesse effettuare un consolidamento dei prezzi, potrebbe con esposizione graduale diventar interessante l’acquisto. Da monitorare.

 

Per info e chiarimenti contattatemi attraverso l'apposita funzione del portale compilando il form.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Obbligazione Cassa Depositi e Prestiti 2026: a chi conviene comprarla?

L'obbligazione Cdp con scadenza 2026 prevede un tasso fisso del 2,7% nei primi due anni e successivamente una cedola legata all'eur3m + 1,94% dal terzo al settimo anno

Continua

Investimenti etici e socialmente responsabili battono il mercato! Ma occhio alla selezione!

Il 73% dei benchmark ESG battono i benchmark tradizionali. Un'opportunità per gli investitori: coniugare benessere a maggiori rendimenti. Ma attenti a scegliere!

Continua

Come recuperare le perdite da investimenti: strategie operative

Il recupero delle perdite da investimenti finanziari è possibile attraverso alcune azioni specifiche da porre in essere che richiedono capacità di analisi e competenza

Continua

Investimenti prudenti: come investire?

In un contesto di rendimenti negativi la scelta di asset finanziari prudenti diventa sempre più complicata. Le opzioni non mancano, ma bisogna evitare le trappole

Continua

Aumento di capitale Juventus: che fare? Rischio od opportunità?

L'aumento di capitale annunciato dalla Juventus Fc ha buttato nella bufera gli investitori, ora indecisi se mantenere il titolo sottoscrivendo l'aumento o liquidarlo

Continua

Quanto si guadagna da un investimento finanziario?

L'analisi dei rendimenti storici dei mercati dimostra che nel medio lungo periodo i guadagni da investimenti finanziari sono interessanti e con una ridotta volatilità

Continua

Obbligazioni Cdp 2026, quotazioni a 105: vendere o mantenere?

L'acquisto delle obbligazioni Cassa Depositi e Prestiti si è rilevato interessante, con le quotazioni a 105. Cosa fare ora? Vendere o mantenere per un rendimento minimo

Continua

Btp Italia 2020: rendimenti interessanti!

Il primo Btp Italia del 2020 avrà una durata di 5 anni e prevede un premio fedeltà dello 0,80%

Continua