La paura fa 89%...e per il 2019?


La situazione dell'anno in corso e le prime idee per il 2019
La paura fa 89%...e per il 2019?

Nelle ultime settimane ha fatto molto scalpore lo studio di Deutsche Bank secondo il quale ben l'89% degli asset finanziari espressi in dollari ha una performance negativa rispetto ai valori di inizio anno: è il livello più alto in base alla serie storica dal 1901. Durante gli incontri con i clienti è un dato che serve per contestualizzare i rendimenti di questo difficile anno e per aiutarci a capire insieme come modificare gli asset patrimoniali in vista dei prossimi sviluppi di mercato. La delusione per i risultati dell'anno in corso si mischia alla preoccupazione per i mesi a venire; la domanda rimane sempre la stessa: cosa facciamo?

Purtroppo non ci sono ricette o regole auree, ma solo buoni consigli dettati dallo studio e dall'esperienza. Il primo - che ritengo fondamentale - è quello di avere in portafoglio strumenti semplici e di facile smobilizzo, in modo da poter sfruttare positivamente gli scenari che si presenteranno di fronte a noi. Per ora non ci resta che attendere i dati relativi all'economia REALE (non solo i vari spreads) e ricordare il motto di un mio caro amico: "Cash is king!"

Articolo del:


di Marco Stracquadaini

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse