Richiedi una consulenza in studio gratuita!

La politica aziendale per la salute e la sicurezza sul lavoro


Quali sono i vantaggi di disporre di una politica aziendale in merito all'impegno sulla prevenzione degli incidenti?
La politica aziendale per la salute e la sicurezza sul lavoro

La politica per la salute e la sicurezza sul lavoro (che si può definire come amministrare un’entità privata o pubblica per proteggere, difendere, salvaguardare un diritto che appartiene a tutti, il diritto di uno stato di completo benessere fisico, psichico, di appartenenza a una comunità, di avere un valore per la società) dovrebbe essere definita e documentata dal vertice aziendale nell’ambito della politica generale dell’azienda.

In ogni azienda, quindi, che ha adottato un sistema di gestione volontario per la salute e la sicurezza (cioè volontariamente prova a darsi delle regole e a rispettarle) ci si aspetta di trovare un’evidenza dell’impegno e della missione aziendale  con il titolo “Politica” firmato dal vertice aziendale.

La politica indica la visione, i valori essenziali e le convinzioni dell’azienda sul tema della sicurezza e serve dunque a definire la direzione, i principi d’azione e i risultati a cui tendere ed esprime l’impegno del vertice aziendale nel promuovere nel personale la conoscenza degli obiettivi, la consapevolezza dei risultati a cui tendere, l’accettazione delle responsabilità e le motivazioni.

La politica aiuta a dimostrare

verso l’interno:

  • l’impegno dell’azienda alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori

verso l’esterno, che:

  • esiste un impegno concreto dell’azienda in tema di salute e sicurezza sul lavoro;
  • si privilegiano le azioni preventive;
  • l’organizzazione aziendale tende all’obiettivo del miglioramento continuo.

La politica per la sicurezza dovrebbe includere tra l’altro:

  • l’impegno al rispetto della legislazione e degli accordi applicabili alla sicurezza;
  • l’affermazione che la responsabilità nella gestione della sicurezza sui luoghi di lavoro riguarda l’intera organizzazione aziendale, dal Datore di Lavoro sino ad ogni lavoratore, ciascuno secondo le proprie attribuzioni e competenze;
  • l’impegno a considerare la sicurezza sui luoghi di lavoro ed i relativi risultati come parte integrante della gestione aziendale;
  • l‘impegno al miglioramento continuo ed alla prevenzione;
  • l’impegno a fornire le risorse umane e strumentali necessarie;
  • l’impegno al coinvolgimento ed alla consultazione dei lavoratori, anche attraverso i loro rappresentanti per la sicurezza;
  • l’impegno a riesaminare periodicamente la politica stessa ed il sistema di gestione attuato;
  • l’impegno a definire e diffondere all’interno dell’azienda gli obiettivi di sicurezza sui luoghi di lavoro e i relativi programmi di attuazione.

La Direzione Aziendale assume in proprio la responsabilità dell’implementazione e gestione del Sistema di Gestione Salute e Sicurezza (SGSS)  in coerenza e conformità con la Politica adottata in materia di gestione e la conformità ai requisiti delle norme di riferimento  ISO 45001 adottate.

La Direzione Aziendale mette a disposizione dell’organizzazione aziendale tutte le risorse necessarie ed assicura il proprio contributo per la definizione, sviluppo e attuazione del SGSS, assicurando altresì il proprio impegno nel perseguire il continuo miglioramento dell’efficacia del sistema stesso.

Elementi in ingresso per la definizione della politica

Per definire la politica per   la sicurezza, la Direzione Aziendale prende in considerazione:

  • la valutazione   dei rischi per la sicurezza;
  • la legislazione applicabile e la situazione di conformità;
  • gli interventi già effettuati per eliminare o minimizzare i rischi e gli impatti;
  • le possibilità di miglioramento in relazione alle tecnologie disponibili e alle risorse aziendali;
  • l’integrazione con la politica per la Qualità.

Contenuti della politica

La Direzione Aziendale definisce in un apposito documento la politica per la salute e sicurezza in modo che:

  • sia appropriata alla natura e alla dimensione   dei rischi per la sicurezza delle sue attività;
  • includa l’impegno al miglioramento continuo e alla prevenzione;
  • includa l’impegno ad essere conforme alla legislazione e regolamentazione in materia di   sicurezza applicabile e ad altri requisiti che la Società ha sottoscritto (ad esempio con i Clienti);
  • fornisca il quadro di riferimento per stabilire e riesaminare gli obiettivi e i traguardi per la salute e per la sicurezza.

Documentazione e diffusione della politica

Per la diffusione della politica, la Società può avvalersi anche di sintesi, presentazioni e altri documenti divulgativi predisposti affinché questa risulti chiara e ben compresa.

La Direzione Aziendale promuove incontri con il personale coinvolto per definire o aggiornare elementi critici della politica in modo che tutti siano consapevoli dei loro ruoli per raggiungere gli obiettivi.

I documenti relativi alla politica sono disponibili alle parti interessate (Clienti, Fornitori, Autorità, Cittadini) presso la sede aziendale e diffusi mediante strumenti di comunicazione attiva (es. sito internet, comunicazioni cartacee).

Aggiornamento della politica

La verifica di efficacia del SGSS in relazione alla politica e agli obiettivi definiti è oggetto di riesame periodico da parte della Direzione Aziendale.

In occasione del riesame periodico del SGSS, ovvero in occasione di importanti cambiamenti del contesto aziendale, la Direzione Aziendale valuta se la politica per l’ambiente e la sicurezza si mantiene appropriata e, ove necessario, provvede ad adeguarla.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Sicurezza sul lavoro: formazione dei lavoratori stranieri

Come formare i lavoratori stranieri in ambito sicurezza sul lavoro? Quali sono i dettagli che il docente deve sempre tenere sotto controllo?

Continua

Il Piano HSE di Progetto

Un' impresa che opera all'estero deve necessariamente preparare un Piano HSE per le proprie attività al fine di organizzare correttamente e in modo sicuro il lavoro

Continua

Come migliorare la formazione a distanza

Qual è l'efficacia dei corsi in video sulla salute e sulla sicurezza sul lavoro?

Continua

Sicurezza sul lavoro: come assistere al meglio le aziende italiane nelle attività all’estero

Quando un’azienda italiana opera all'estero possono innescarsi una serie di difficoltà che, se non gestite, possono portare al fallimento della commessa

Continua

Quante risorse vanno destinate alla preparazione di un progetto all’es

La tua organizzazione aziendale é dotata di una struttura adeguata, sia a livello di sede centrale che di sede distaccata, per gestire le trasferte del personale?

Continua

Come gestire una situazione di emergenza nella tua azienda

La tua azienda é preparata per un' eventuale emergenza di natura sanitaria, ambientale o di sicurezza in un paese estero?

Continua

Presentare al meglio la sicurezza in azienda

La sicurezza in azienda va vista come un valore insito nella cultura dell’azienda e non come un optional estetico

Continua