Richiedi una consulenza in studio gratuita!

La responsabilità per danni da insidia stradale


Quando l'Ente proprietario della strada sarà responsibile?
La responsabilità per danni da insidia stradale

 

Tutti conoscono le condizioni in cui versa la rete stradale nel nostro Paese.
Ma, in caso di danni, quando l'Ente proprietario sarà responsibile?
Cominciamo con il dire che non tutte le anomalie stradali danno diritto ad un risarcimento in favore del danneggiato.
Vi sarà responsabilità nel caso in cui:
- sia dimostrata una anomalia della strada;
- sia dimostrato un nesso tra l'anomalia ed il danno subito;
- l'anomalia non dipenda da caso fortuito, da circostanze improvvise, dalle condotte di altri utenti o da situazioni che rendono impossibile un intervento dell'Ente (es. la perdita accidentale del carico da parte di altri mezzi di passaggio, la perdita di sostanze scivolose da altri mezzi, le improvvise condizioni meteo).
Nel caso in cui detti elementi siano presenti, assume poi rilevanza anche la condotta del danneggiato: se il dissesto è prevedibile o visibile, l'utente della strada ha il dovere di evitare la situazione di pericolo.
In altre parole, se il conducente sa che la strada è dissestata (o è messo in condizione di saperlo dalla segnaletica esistente) non dovrà percorrerla ad una velocità tale da esporre se od i suoi beni a potenziali danni.

L'immagine può contenere: scarpe e spazio all'aperto

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse