Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Verso le Elezioni Europee, tra Brexit e assenteismo al voto


Esiste una “identità europea" o esistono tante identità quanti gli Stati membri?
Verso le Elezioni Europee, tra Brexit e assenteismo al voto

Alla vigilia delle elezioni europee di maggio, si fa sempre più pressante l’invito ad interrogarci sul come e sul cosa fare per la costruzione della “casa comune europea”.


La domanda che emerge a gran voce è: esiste una “identità europea?”
O esistono tante identità quanti gli Stati membri?
Ci definiamo italiani più di quanto ci definiamo europei?


L’Unione europea ha un inno, l’Inno alla Gioia, un santo patrono, San Benedetto da Norcia, un motto “Uniti nella diversità” e una bandiera.
Ma ciascuno Stato è disposto a sacrificare qualcosa per costruire davvero un’unica entità?


Esempio di qualche giorno fa…A seguito dell’uscita di Londra dalla Ue, la rappresentanza degli interessi dell’intera Unione presso le Nazioni Unite verrà esercitata dalla sola Francia. In base all’articolo 34 dei Trattati europei la Francia, così come la Gran Bretagna, dovevano consultarsi con gli Stati membri, tenerli informati, cercare di avere una posizione quanto più condivisa possibile in sede Onu.

Con la Brexit la situazione è radicalmente cambiata.

E’ stata avanzata allora la richiesta da parte della Germania, appoggiata dalla Francia, di avere un seggio permanente presso il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Ben sappiamo che ad oggi queste due Nazioni danno priorità agli interessi nazionali, anziché a quelli comunitari.


Non sarebbe meglio a questo punto avere un seggio unico dell’area euro?
Il 26 maggio gli italiani saranno chiamati a votare direttamente i propri rappresentanti al Parlamento Europeo.
Il Parlamento europeo ha lanciato un’azione di comunicazione “Stavolta voto” il cui obiettivo è quello di coinvolgere quante più persone per sensibilizzare a recarsi alle urne.
Il partito del non voto, che in Europa è risultato del 57,9%, in Italia alle ultime europee è stato 42,8%.
Forse sarebbe meglio rammentare che il voto è personale, libero e segreto, ed è garantito dall'articolo 48 della Costituzione. Il suo esercizio è un dovere civico ed è stato una conquista non solo per le donne.

 

Articolo del:



L'autore è esperto in Diritto di famiglia
Avv. Tecla Trotta
VIA DEL CIGNO 2 INTERNO 3
17024 - Finale Ligure (SV), Liguria


L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Rinnovo del bollo, pagamenti e sanzioni

Tantissime persone si dimenticano di pagare il rinnovo del bollo del proprio mezzo di trasporto entro la scadenza

Continua

Alberi tra vicini

I rapporti di buon vicinato rischiano di deteriorarsi a causa del "verde"

Continua

In spiaggia con Fido

Scegliere la spiaggia giusta per il nostro cane

Continua

Dopo l’inverno sulle strade “corrono” le bici

Una pedalata in sicurezza alla portata di tutti

Continua

Rilevanza del "contratto" nella vita quotidiana

All'autonomia delle parti è rimessa la scelta del tipo di contratto da utilizzare

Continua

Quando andare in vacanza diventa fonte di disagio

Codice del Turismo. Danno da vacanza rovinata. Responsabilità del tour operator e dell'agenzia

Continua

L'inquinamento acustico

Legge 477/85. Rumori. Normale tollerabilità. Risarcimento del danno

Continua

Liberi di credere. Liberi di testimoniare

La libertà religiosa è la base per la convivenza sociale; infatti permette di guardare l’altro con rispetto e con spirito di collaborazione

Continua

Il "Rosatellum" alla prova di marzo

Elezioni politiche 2018, come si vota

Continua

Cambio o aggiunta del cognome materno

Cade la regola dell'automatica attribuzione del cognome paterno al figlio in presenza di una diversa volontà dei genitori.

Continua

La Mediazione Familiare

La crisi della Famiglia e la soluzione offerta dalla Mediazione Familiare

Continua

Scioglimento di una SRL ex art. 2484, c.1 n. 3

Inattività e impossibilità di funzionamento dell`assemblea

Continua

I giovani e il bullismo

Bullismo e cyberbullismo tra gli adolescenti, i nuovi "nativi digitali"

Continua

Il '68 e l'influenza sul diritto

Cinquantennale del sessantotto. Riforma del diritto di famiglia. Patria potestà. Nuovi diritti

Continua