Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Le "Free Trade Zones" e l'internazionalizzazione


Un'occasione spesso misconosciuta od ignorata per le imprese che vogliono espandersi sui mercati internazionali con un occhio al mercato interno
Le "Free Trade Zones" e l'internazionalizzazione
Quando si parla di internazionalizzarsi ormai si pensano e si propongono spesso le più improbabili teorie da un lato mentre dall'altro si promuovono stancamente metodi ed approcci divenuti obsoleti.
Tra le risorse che gli imprenditori hanno a disposizione in praticamente tutti i Paesi del mondo, vi sono anche le c.d. "Free Trade Zones", ossia le aree di libero scambio.

Ossia, un investitore straniero può operare in quel determinato Paese con tutta un'importantissima serie di agevolazioni e facilitazioni, ad esempio in materia di imposte, dogane e dazi.
Spesso può operare direttemente, senza dover costituire una società dedicata con un partner locale, requisito tuttavia ancora richiesto da molti Stati.

Le "Free Trade Zones" sono, insomma, una straordinaria opportunità e non solo in Medio Oriente o in Asia ma anche in Europa e pure in quella Unitaria.
In quest'ultimo quadrante e, segnatamente, nell'Europa Centrale e dell'Est vi sono straordinarie realtà in cui, per tutta una concomitante serie di circostanze economico-sociali locali, fare impresa nel Vecchio Continente e nell'Unione offre occasioni di sviluppo per certi versi impensabili.
Chi, infatti, guarda ancora all'Europa come un mercato potenziale, dimenticando che i Paesi sono 28 e non tre o quattro?

Quello che è certo è che, come per i fondi europei, tali vantaggi sono semi sconosciuti ai più e le imprese italiane, che languono in patria, ben potrebbero insediarsi in quelle aree, una volta individuato il Paese migliore per il tipo di bene a prodursi e vendersi.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

PMI e pianificazione legale tra mondo e mercati

PMI e avvocati. Un rapporto molto difficile e controverso, frutto di pregiudizi e luoghi comuni. Mentre gli altri...

Continua

Diritto Comunitario, questo sconosciuto

Il Diritto comunitario sempre più si sovrappone e sostituisce a quello nazionale, con importanti conseguenze nella vita di cittadini e imprese

Continua

India, Paese delle opportunità

Il subcontinente indiano offre alle PMI Italiane straordinarie opportunità imprenditoriali, non sempre conosciute appieno

Continua

Brexit: deve pronunciarsi il Parlamento inglese

La decisione della High Court complica i tempi e le procedure per l'uscita dell'Inghilterra dalla UE. E soprattutto spariglia i giochi della politica

Continua

I danni punitivi all’attenzione delle SS.UU.

La Suprema Corte si interroga sull’attualità della nozione di ordine pubblico e danni risarcibili non meramente restitutori

Continua

Volskwagen condannata da un Tribunale tedesco

Il Tribunale di Hildesheim, nella Bassa Sassonia è il primo a condannare direttamente la casa automobilistica

Continua

C'è un Giudice a Brooklyn...

Lo Stato di Diritto ed i principi costituzionali rimangono il presidio verso una legislazione emergenziale farraginosa e corriva

Continua

Le controversie tra Stati in ambito internazionale

Una rapida panoramica sulla situazione dello Stato di Diritto nella soluzione delle controversie interstatuali

Continua

Prodotti di lusso e piattaforme "popolari"

La moda ai tempi di internet all'attenzione della CGUE. La rinomanza del "brand" impedisce la vendita automatica anche su piattaforme terze.

Continua