Legge 3/2012 c.d. "Salva Suicidi"


La composizione della crisi da sovraindebitamento
Legge 3/2012  c.d. "Salva Suicidi"
E' finalmente possibile l'avvio incondizionato della procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento dedicata a tutti coloro che non sono in grado di onorare i propri debiti e nel contempo non possono essere soggetti a fallimento.

La pubblicazione in G.U. del 12.01.2015 dell'elenco degli organismi autorizzati alla gestione della crisi rende così pienamente operativa la Legge n. 3/2012 - nota anche come "Salva Suicidi" - recante disposizioni in materia di usura, estorsione e sovraindebitamento.

Privati, commercianti, imprenditori, professionisti, ecc, che si trovano in difficoltà debitoria potranno così avviare la procedura ed ottenere una diminuzione delle somme imputate a debito ovvero una redistribuzione dei rientri.

L'avvio dell'iter, realizzabile anche nei confronti di creditori quali banche ed Equitalia, permetterà il blocco di ogni azione individuale esecutiva fino a definizione della situazione anche attraverso accordi di ristrutturazione o messa in liquidazione del patrimonio.

Articolo del:


di Avvocato Stabilito Silvia Tommasin

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse