Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Macrolesioni, risarcimento più alto: arriva la tabella nazionale unica


Novità in ambito incidenti e settore assicurativo: in arrivo la tabella risarcitoria nazionale unica per i danni derivanti da macrolesioni
Macrolesioni, risarcimento più alto: arriva la tabella nazionale unica

Novità in ambito incidenti e settore assicurativo: in arrivo la tabella risarcitoria nazionale unica per i danni derivanti da macrolesioni.

 

La nuova tabella nazionale unica

Si tratta di un importante passo in avanti, che colma un vuoto normativo durato 15 anni: attualmente i danni a seguito di macrolesioni derivati da incidenti stradali vengono stabiliti, in tutta Italia, sulla base delle tabelle delineate dal Tribunale di Milano.

Una tabella unica nazionale va, invece, a unificare le indicazioni, eliminando discrezionalità e impedimenti originati da pareri differenti espressi dalla giurisprudenza in merito a liquidazioni e risarcimenti.

 

Valore economico dei punti di invalidità

L’obiettivo della nuova tabella nazionale è quello di assegnare parametri e criteri univoci in base ai quali determinare la misura del danno biologico permanente da sinistri.

La valutazione del danno, infatti, viene tradotta e quantificata in un corrispettivo economico, indicando il valore pecuniario da attribuire per ogni menomazione in base a ogni singolo punto di invalidità. In questo modo, si razionalizzano i costi che vanno a gravare sull’intero sistema assicurativo e sui danneggiati.

 

Danno biologico e danno morale

La tabella unica nazionale per i risarcimenti determina, dunque, un differente approccio interpretativo del danno non patrimoniale nel suo complesso, sia nella parte biologica che morale.

Parlare di lesioni da sinistri a seguito di un evento improvviso ha ripercussioni molto serie sull’intera famiglia, non soltanto su chi subisce in prima persona l’accaduto.

Al dolore e all’abbattimento per un’esperienza già di per sé articolata, si somma anche la fatica e le difficoltà nel gestire e seguire un iter burocratico non chiarissimo o soggetto a discrezionalità, come quello finora in vigore.

Con il via alla tabella unica nazionale la strada per una semplificazione e un percorso normativo chiaro e lineare è tracciata.

Per chiarimenti e maggiori informazioni scrivi una mail a massimiliano.gallina@bancapatrimoni.com

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Fare testamento: un tabù da sdoganare

In Italia il testamento viene utilizzato soltanto dal 5% delle persone. Eppure grazie al testamento si eviterebbero le liti tra gli eredi

Continua

Perchè fare testamento? Facciamo chiarezza...

Testamento: quale forma scegliere? Il nostro ordinamento giuridico prevede tre forme ordinarie di testamento, a cui si aggiungono i cosiddetti testamenti speciali

Continua

Come gestire il rischio degli investimenti

In ambito finanziario, ogni investimento implica un rischio. Bisogna farci i conti. Ciò che conta è sempre un'utile pianificazione finanziaria e patrimoniale

Continua

Come investire in maniera efficace? Meglio diversificare

Investire in un mercato composto da diversi titoli comporta un rischio minore rispetto al concentrare tutte le risorse disponibili in un solo titolo

Continua

Obbligazioni o azioni? Cosa sono e come funzionano

Obbligazioni e azioni: come funzionano? Quali differenze? Per investire i risparmi in sicurezza occorre conoscere le differenze tra i principali strumenti finanziari

Continua

Obbligazioni a tasso fisso o variabile: quale scegliere?

Serve una bussola oggi per navigare nei mercati obbligazionari? Conta la cedola? O meglio valutare solo il rendimento?

Continua

Investimenti e coronavirus: niente panico, la storia insegna!

Risparmi e gestione patrimoniale ai tempi del coronavirus? Evitiamo il panico e le soluzioni fai da te, meglio affidarsi a professionisti...

Continua

Mes, Eurobond, Coronabond: serve un piano di ripresa strutturale

Eurobond, Coronabond, Mes. Che fare? Interpellare la solidarietà europea per rispondere alla crisi del momento oppure intervenire sul fronte interno dei singoli Stati?

Continua

Investimenti, fase 2? Ripartire da meno rischio e finanza sostenibile

Post Covid-19: investimenti sostenibili e meno rischio. Inizia la fase 2 anche per gli investimenti. Non improvvisarsi trader dell'ultima ora ma affidarsi ad esperti

Continua

Effetto Covid: peggio del 2008? No, se riadattiamo modelli di business

Paragonare l’impatto economico legato al Covid allo shock del 2008 causato dalla crisi dei mutui subprime e seguito al crollo della Lehman Brothers? È inopportuno...

Continua

Criptovalute, futuro o rischio per il sistema bancario di deposito?

La diffusione sempre più massiccia della blockchain diventerà un vero e proprio metodo di pagamento? Andrà rivisitato il ruolo del sistema bancario di deposito?

Continua

Coronavirus, come fare testamento in situazioni di emergenza?

Non ci sono ancora cifre ufficiali, ma la tendenza sembra confermata da più fronti: la paura dell’epidemia da Covid-19 ha portato molti italiani a redigere testamento

Continua

Debito pubblico, record storico in Italia: quali effetti sul Pil?

Corre il debito pubblico in Italia. E schizza anche quello globale. Ma cosa si intende per debito pubblico? Quali possibili soluzioni all'indebitamento dello Stato?

Continua

Euro digitale, sì o no? La Bce lancia sondaggio online tra i cittadini

La BCE è pronta al lancio dell’euro digitale, visto come lo strumento più adeguato per competere nell’arena internazionale. Opportunità? Rischi?

Continua

Troppi soldi in banca? Non è una buona scelta: meglio investire

Lasciare liquidità ferma sul conto corrente non è una scelta premiante per il portafoglio. Meglio la pianificazione finanziaria: investire sì, ma affidarsi a esperti

Continua

Investimenti e avversione alla perdita: come evitare di sbagliare

L’avversione alla perdita è uno dei comportamenti che incide in modo maggiore sulle scelte degli investitori. Cosa si intende per Loss Aversion?

Continua

Investimenti nel 2021: quali vantaggi da una consulenza finanziaria?

Perché affidarsi a un consulente finanziario nella gestione del patrimonio? Come scegliere quello più adatto alle proprie esigenze?

Continua