Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Macrotrend


Andamento dei mercati e consigli su come orientarsi in momenti di nervosismo come quello che stiamo vivendo in questo inizio 2018
Macrotrend
In tempi di alta volatilità i mercati non stanno riuscendo ad esprimere il potenziale positivo proveniente dall’economia reale.
Tassi di crescita del Pil americano molto più alti che negli ultimi anni, crescita economica diffusa su tutti e cinque i Continenti, evento che accade molto raramente, più che dare smalto ai mercati, in questa periodo li preoccupano.
Il perché è noto.
L’impulso maggiore alla crescita americana è dato dalla Riforma Fiscale di Trump che se da un lato fa correre l’economia, dall’altro ha creato un fortissimo aumento nel deficit di bilancio statunitense con conseguente aumento dell’inflazione e della svalutazione del dollaro. Si teme quindi un intervento più deciso da parte della FED circa l’aumento dei tassi di interesse americano. Questo quindi porterebbe più rapidamente ad una riduzione più veloce della liquidità e ad un conseguente rallentamento dei tassi di crescita dell’economia.
Da qui il nervosismo che pervade i mercati e che ancora non si è sopito nel mese di febbraio.
D’altra parte i mercati europei e asiatici seguono a ruota nel nervosismo.
In Europa, perché un dollaro cosi debole rispetto all’euro fa temere per la tenuta della crescita faticosamente raggiunta. In Asia perché le sorti di molti Paesi emergenti sono legate a doppio filo, nel bene e nel male, a ciò che succede negli USA.
A seguito di tutti questi ragionamenti resta in ogni caso unanime il pensiero che l’economia attraversa un percorso di crescita decisamente solido e quindi i risultati per gli investitori dovrebbero essere positivi seppur con molti alti e bassi e nervosismo o come si usa dire in termini tecnici con alta volatilità misurabile con il VIX.
Come orientarsi?
Un’alternativa valida a mio avviso è quella di non costruire i portafogli secondo i classici canoni geografici ma di ragionare per macrotrend.
Occorre individuare quindi i settori destinati alla crescita prescindendo dalle scelte geografiche, lavorando quindi attraverso i fondi settoriali.
Acqua, energia, energia alternativa, sicurezza, ambiente, robotica, cibo, consumi, sono queste le tematiche che lavorando sulle scienze umane, sulle innovazioni, sulle evoluzioni della società possono aiutare il risparmiatore ad avere un trend di crescita a prescindere dalle scelte di politica economica degli Stati.
Come sempre non bisogna avere fretta di conseguire i risultati ed essere pronti a superare ogni scivolone che i mercati possano prendere, resta però il fatto che ci si inserisce su una marea di crescita con onde che hanno la cresta sempre alta.
Bisogna evitare di fare scelte su singole aziende ma i fondi o le sicav sono bravi a diversificare e a scongiurare il pericolo di aver scelto male le proprie allocazioni.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Piani Individuali di Risparmio - PIR

Piani individuali di Risparmio. Cosa sono? Quali sono i vantaggi?

Continua

Asset Allocation: strategie di allocazione

Asset Allocation significa diversificare per limitare i rischi; come e perchè?

Continua

ESG - Enviromental, social and governance

ESG - Enviromental, social and governance: l’acronimo che è diventato uno standard per definire l’approccio sostenibile agli investimenti

Continua

Salone del Risparmio 2018

Idee e strategie per il 2018

Continua

Mercato italiano e Pir

Analisi del primo quadrimestre della Borsa italiana e dei fondi Pir

Continua

Sell in may and go away?

Mercati in ripresa e previsioni più ottimistiche per l'estate finanziaria

Continua

Le incognite politiche e la volatilità della borsa

Caos politico e borse nervose: Italia e Spagna sull'otto volante

Continua

Long Term Care: assicurazione cure a lungo termine

Per chi ha la necessità di una assistenza h 24 per tutto quello che concerne le funzioni di base come mangiare, muoversi o lavarsi

Continua

1° Semestre in borsa: ritorna la volatilità

Il primo semestre 2018 si caratterizza per la volatilità dei mercati

Continua

Ultimo quarter dell'anno: la ripresa ci sarà?

Un'estate altalenante sui mercati: la politica degli "annunci" non paga!

Continua

Disruption, la rivoluzione digitale

Nel mondo della Finanza si sta assistendo ad una vera e propria rivoluzione digitale

Continua

Fine anno: prove di rimbalzo

Le elezioni di Mid Term in America potrebbero aiutare il rimbalzo delle borse

Continua

Finanza, il 2019 registra un buon inizio!

Il 2019 inizia bene con fondamentali in ordine, ma sempre sotto la spada di Damocle delle decisioni

Continua

Borse: il miglior gennaio dal 1987!

Per gli amanti delle statistiche è un ottimo auspicio poiché 9 volte su 10 quando gennaio si chiude bene poi l’annata intera sarà positiva

Continua

Tra tweets e dazi: marzo mese decisivo per le borse

Gli accordi commerciali USA/Cina tengono le borse sul filo

Continua

Ambiente e Finanza: i fondi tematici e lo sviluppo sostenibile

I 17 Sustainable Development Goals che compongono l’Agenda 2030 si riferiscono a diversi ambiti dello sviluppo sociale, economico e ambientale

Continua

Expert Investors in Europe: un meeting illuminante!

Come agire, analizzare e gestire il risparmio in un'ottica di customer satisfaction

Continua

Tassi d'interesse ed espansione: gli ultimi mesi di Draghi alla BCE

I mercati temono sostanzialmente due cose: la recessione e la diminuzione della liquidità nei mercati finanziari

Continua

Investire in PIR: situazione attuale e prospettive

Dopo la chiusura pessima del 2018 con il mercato italiano in forte discesa stiamo assistendo a un 2019 euforico dove il PIR si conferma un vantaggioso investimento

Continua

Estate 2019 in chiaroscuro ma l'autunno tende al roseo

Andamento borsa, dopo un'estate deludente i segnali per un autunno positivo ci sono tutti!

Continua

Fine anno: rally o frenata?

In attesa del black friday americano, novembre mostra già segnali positivi dopo un ottobre grigio

Continua

Black Friday: la cartina tornasole dell'economia americana

Il black friday rappresenta da sempre il termometro dello stato di salute dell'economia americana

Continua