Manovra fiscale: novità su bollo auto e revisione


Esito negativo per le revisioni dei veicoli non in regola con i pagamenti
Manovra fiscale: novità su bollo auto e revisione
Nell’elenco delle tasse meno amate e meno pagate dagli italiani il bollo auto detiene uno dei posti principali.

E’ stato approvato dalla Commissione Finanze della Camera, sulla scia del "pagare tutti e pagare di meno" pubblicizzata e collaudata con la tecnica per il versamento in bolletta dell’altrettanto odiato canone RAI, l’emendamento con il quale il Legislatore ha dato autorità per la verifica del pagamento del cosiddetto "bollo" al Dipartimento dei Trasporti.

Le autofficine autorizzate a fare le Revisioni avranno l’onere di controllare che i relativi proprietari siano in regola con il pagamento di questa amatissima tassa e, se così non fosse, la revisione darà esito negativo fino alla regolarizzazione della posizione debitoria. Insomma... tassa di circolazione o tassa di possesso non pagata o fermo amministrativo del mezzo: la revisione non passa ed il veicolo resta fermo fino al pagamento del dovuto.

Bisognerà regolarizzare il debito e fare una nuova richiesta di revisione o il mezzo non potrà circolare.

In realtà c’è anche da porsi qualche domanda sul rispetto per la nostra privacy... un’altra figura che, inevitabilmente, gira intorno alle nostre vite è autorizzata a conoscere i nostri dati sensibili: anche il nostro meccanico saprà se siamo buoni o cattivi pagatori nei confronti dello fisco. Il tutto nel nome della lotta all’evasione fiscale.

Articolo del:


di Studio Molinaro

Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse