Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Mercato Obbligazionario: quante occasioni!


Analizziamo la situazione economica odierna e scopriamo come muoverci di conseguenza
Mercato Obbligazionario: quante occasioni!

Gli aggressivi rialzi dei tassi e la successiva fase ribassista del mercato obbligazionario nel 2022 sono stati molto dolorosi per chi era già investito.

Ora le economie devono fare i conti con la coda lunga della crisi, ed è in atto un rallentamento delle principali economie occidentali.

Questo ovviamente è dovuto ad una politica restrittiva che le Banche Centrali hanno portato avanti per contrastare un’inflazione che aveva raggiunto la doppia cifra.

Una bella analisi su questo contesto e sulle opportunità economiche ce la spiega Gregory Peters.

Peters è il co-chief investment officer (responsabile delle strategie d’investimento) per PGIM Fixed Income (PGIM è il 14° gestore di investimento al mondo con circa oltre 1 Trilione di dollari in gestione).

Dalle sue analisi Peters rileva che vi sono periodi in cui sviluppi negativi possono essere positivi per il mercato. Storicamente non passa molto tempo tra la fine di un ciclo di inasprimento e l’inizio uno di allentamento della  (Banca centrale USA), con un intervallo medio di nove mesi negli ultimi quattro casi. In generale, i 12 mesi successivi alla fine dei cicli sono stati favorevoli per gli investitori obbligazionari.

L’impatto complessivo di tassi più alti e rischi crescenti è negativo per la crescita, ma una volta che i rendimenti raggiungono livelli elevati e l’economia inizia a rallentare, le obbligazioni possono risultare alquanto interessant.>

Secondo la loro analisi PGIM Fixed Income si dice fermamente convinta che le obbligazioni saranno protagoniste e che ci troviamo negli stadi iniziali di una nuova fase rialzista del mercato obbligazionario

E quindi?

Il mercatato obbligazionario in questo momento sta ancora scontando i forti rialzi dei tassi delle banche centrali e le quotazioni, rispetto al 2021, sono calate di molto.

Questo ci permette di comprare a sconto l’obbligazionario, attendendo che il taglio dei tassi da parte delle banche centrali inneschi la fase rialzista sopra citata da PMGI Fixed Income.

Ma quando le banche centrali taglieranno i tassi?

Beh, questa risposta non la sanno nemmeno le banche centrali che continuano a “navigare a vista”, studiando i vari dati (crescita, inflazione, tasso di disoccupazione, ecc.) in continua evoluzione.

Guardando però gli editori online di settore (come ad esempio MilanoFinanza.it e Finanza.com), non dovrebbero esserci ulteriori aumenti significativi dei tassi, la FED molto probabilmente manterrà i tassi invariati per il 2024 per poi iniziare il calo verso il 2025.

C’è poi chi è più fiducioso e crede che già a fine 2024 ci saranno i primi tagli e chi invece sostiene che i tagli si intravvederanno a fine 2025.

In conclusione, poco importa se sia 2024, 2025 o 2026. La cosa importante è che se abbiamo un obiettivo nel medio termine e delle disponibilità che possono essere utilizzate, nell’arco dei prossimi 3-4 anni il mercato obbligazionario potrà portare delle belle soddisfazioni agli investitori che ne approfitteranno.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Ecco chi è il consulente finanziario

Analisi della figura del consulente finanziario: caratteristiche e ruolo e obiettivi

Continua

Mutuo, l'eterno dilemma tra il tasso fisso e il tasso variabile

Esiste un dilemma per la stragrande maggioranza delle persone quando acquistano casa, cioè se è meglio un mutuo a tasso fisso o a tasso variabile

Continua

Piano di accumulo, la giusta strategia per investire

Ecco perché il PAC è la giusta strategia per iniziare a investire

Continua

Fondo Pensione, agire oggi per il nostro domani!

L'importanza dei fondi pensione per il nostro futuro

Continua

Investimenti, ecco alcuni comportamenti ed errori da evitare!

Analizziamo insieme alcuni dei principali Bias cognitivi per evitare di commettere errori che possano recare danno ai nostri investimenti

Continua

Aumento dei tassi e mercati finanziari: ci sono anche buone notizie!

Approfondimento sull'aumento dei tassi e su come questa situazione possa portare occasioni con sè

Continua

Fondi comuni di investimento: cosa sono e perché sono utili

Scopriamo insieme cosa sono i fondi comuni di investimento, quali caratteristiche hanno e perché sono un ottimo strumento per gli investitori

Continua

Parola d'ordine: DIVERSIFICARE!

L'economia globale poggia su molteplici variabili e diversificare il proprio portafoglio è la prima regola da tenere presente

Continua

Megatrend e investimenti tematici, cosa sono?

Approfondiamo il trend di lungo periodo e quali sono i principali megatrend di investimento

Continua

Correlazione: come sfruttarla al meglio!

Correlazione: capire come gli investimenti interagiscono tra di loro è fondamentale per costruire un portafoglio in grado di diversificare rischi e opportunità

Continua

Ciclo di vita di un investitore: perché è importante sapere cos'è?

Scopriamo insieme cos'è il ciclo di vita di un investitore e come può essere d'aiuto una corretta pianificazione finanziaria

Continua