Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Morti bianche: tornano ad aumentare


101 vittime in più da gennaio ad ottobre 2015: + 16% rispetto al 2014
Morti bianche: tornano ad aumentare
Ormai siamo abituati a dichiarare che le morti bianche siano in diminuzione in Italia, ma in realtà non è così.

Nel periodo gennaio-ottobre 2015 la Lombardia è al primo posto con 115 casi di infortuni mortali e neanche la Sicilia è messa bene con 55 casi. Il settore delle costruzioni è quello più grave per numero di incidenti.

Nella stragrande maggioranza dei casi sono gli over 45 a essere vittime di incidenti mortali, in quanto si abbassa considerevolmente la guardia sui rischi perchè ci si sente bravi nello svolgere la propria mansione. Negli ultimi anni si fa molta formazione ai lavoratori rispetto al passato ma non basta.

Oltre che ai lavoratori, la formazione andrebbe fatta al Datore di Lavoro, il quale vive spesso il rispetto della normativa sulla sicurezza sul lavoro come un mero adempimento burocratico e che crea costi. Il problema delle morti bianche è istituzionale, è necessario incrementare la vigilanza non tanto per multare le aziende che non sono in regola ma quanto per far comprendere l'importanza del problema.

Il buon datore di lavoro si dovrebbe comportare come il buon padre di famiglia, che pensa al bene dei propri figli. La sicurezza non è un costo ma una opportunità. E' necessaria maggiore cultura sulla sicurezza, a partire dai banchi di scuola.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Redazione DVR e responsabilità del consulente

Interessante sentenza (n. 26993 del 25/06/2015) della Cassazione Penale, IV sezione per i consulenti esterni che si occupano di valutazione dei rischi

Continua