No al diritto di visita per i nonni invadenti


Se il comportamento dei nonni risulta essere oltremodo invadente può essere limitato il loro diritto di visita
No al diritto di visita per i nonni invadenti
Alla sentenza della Corte di Giustizia Europea C- 335/17, che ammette il diritto di visita dei nonni, fa da contraltare la recente ordinanza della Corte di Cassazione n. 15238/2018, la quale, pur riconoscendo che l'art. 317 bis del c.c. ammette il diritto degli ascendenti a mantenere rapporti significativi con i minorenni, non giunge ad attribuir loro una facoltà incondizionata.

L'articolo citato riconosce, piuttosto, l'interesse dei minori a mantenere costruttivi rapporti con i componenti della famiglia allargata.

Perciò, se il comportamento dei nonni risulta essere oltremodo invadente, come nel caso di specie, ben può essere limitato il loro diritto di visita.

Articolo del:


di Teresina Procopio

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse