Non solo franchising come accordo commerciale


Il franchising è sicuramente una formula di accordo commerciale molto conosciuta, ma non è l'unica né tanto meno la più economica
Non solo franchising come accordo commerciale
E' poi vero il detto: "chi fa da se, fa per tre" ?
Nel business forse no.
E' il caso classico dell'imprenditore che decide di aprire una propria attività, ma non possiede il know how o la forza economica e di marketing sufficienti per farla decollare.
Normale pensare subito al franchising, formula ormai consueta, ma non l'unica possibile.
Apparentemente più rassicurante poichè l'imprenditore è seguito nella fase di start up e nel proseguo dell'attività, ma di certo limitante nella discrezionalità decisionale e soprattutto nella propria potenzialità creativa.
Senza soffermarsi infine sui costi che tale scelta impone.
Perchè non pensare allora a partnership più libere? In fondo l'imprenditore è un uomo di decisione, di vedute ampie, dal desiderio di immergersi in nuove occasioni di mercato.
Scrivo questo articolo con particolare convinzione poichè sto sperimentando sulla mia pelle una realtà estremamente motivante, tra l'altro a costo zero.
Ho deciso di aprire un'agenzia partendo dalle mie competenze storiche, con l'ambizione di offrire una vastissima gamma di servizi ma con la consapevolezza di non essere (e non voler essere un "tuttologo"). Ho cercato, e continuo a farlo, collaborazioni con altri professionisti ed ho presentato loro il mio progetto.
Ho trovato moltissimi feed back di entusiasmo e dato inizio a partership che potrebbero portare vantaggi reciproci.
Sono orgogliosa di creare un piccolo network di interscambi professionali. Il cliente si reca nella mia agenzia, mi chiede un servizio, lo indirizzo al partner competente, garantendo professionalità e risparmio di tempo.
Il cliente infatti sa che per svariati servizi, per consulenze professionali, disbrigo pratiche e molto altro puo' avvalersi di un'unica struttura, al suo interno ramificata.
Allo stesso modo i professionisti coinvolti possono ampliare il ventaglio di offerta, usufruendo del network creatosi.
Ognuno, però, mantiene una propria indipendenza ed identità.
Insieme, ma unici.

Articolo del:


di Silvia Ottani

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse