Richiedi una consulenza in studio gratuita!

RC auto: proroga di validità nel decreto Cura Italia


Nel Decreto Cura Italia è stata prevista un' ulteriore proroga di 15 giorni del periodo di validità della polizza Rc auto dopo la sua scadenza
RC auto: proroga di validità nel decreto Cura Italia

Tra le misure previste nel Decreto Cura Italia c’è anche la proroga di ulteriori 15 giorni del periodo di validità della polizza Rc auto dopo la sua scadenza.


Di cosa si tratta?

Di norma la polizza Rc auto ha una efficacia per il periodo di 15 giorni successivi alla scadenza; con il Decreto, però, il termine base raddoppia e viene esteso a 30 giorni complessivi, entro i quali si potrà circolare anche se l’assicurazione nel frattempo è scaduta.


Come si applica?

L’estensione è automatica.

Non c’è, quindi, bisogno di presentare alcuna richiesta alla propria compagnia assicuratrice.

Si tratta un prolungamento del periodo di validità oltre la scadenza - previsto per legge - ed entro il quale la compagnia assicurativa è tenuta a mantenere operante la garanzia di copertura dai rischi di circolazione che comportano responsabilità civile in caso di incidenti, la c.d. Rc auto; in altri termini il mezzo è coperto da assicurazione in caso di sinistri e può, quindi, circolare regolarmente.


E’ coperta solo la RC o lo sono anche le altre garanzie?

Il Decreto non ha previsto alcuna estensione a 30 giorni per le garanzie accessorie e aggiuntive, come il furto e l’incendio o gli infortuni del conducente.

E’ presumibile che nella conversione del Decreto si terrà conto di questa lacuna; nel frattempo alcune compagnie hanno comunicato che garantiranno la proroga anche delle suddette garanzie.


Cosa succede alla scadenza?

Se il rinnovo viene fatto con la stessa compagnia, la data di decorrenza parte da quella di scadenza della polizza originaria, senza tener conto della proroga di 30 giorni.

Se si cambia assicurazione, la nuova polizza inizierà ad avere efficacia di copertura a partire dalla data della stipula.


A chi si applica?

La norma riguarda solo le polizze scadute alla data di entrata in vigore della norma o in prossima scadenza fino al 31 luglio 2020.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

L'anatocismo nei rapporti bancari, quale disciplina?

L’anatocismo, ossia il calcolo degli interessi su interessi, è stato per molto tempo “tollerato” nel nostro ordinamento. Ora è ancora così?

Continua

L'usura nei rapporti bancari di mutuo e conto corrente

Tasso soglia, è un limite invalicabile al di là del quale le banche non possono applicare degli interessi, pena la nullità del mutuo

Continua

L’omessa o errata indicazione del TAEG - ISC del finanziamento

La natura del TAEG - ISC e le conseguenze della violazione della normativa (art. 117 TUB)

Continua

L’impossibilità sopravvenuta nell’adempimento della prestazione

L’impossibilità sopravvenuta nell’adempimento della prestazione alla luce dell’emergenza sanitaria in atto

Continua

Responsabilità e competenza del Datore di lavoro sanitario

Responsabilità e competenza del Datore di lavoro sanitario - Sicurezza sul Lavoro ai tempi del COVID19

Continua

La nullità delle fideiussioni bancarie redatte su schema ABI

Il complesso tema delle fideiussione redatte secondo lo schema Abi dichiarato invalido dalla Banca D'Italia nel 2005

Continua

La sottoscrizione dei contratti bancari in modalità semplificata

L’art 4 del Decreto Legge 23 del 2020 ha previsto che la firma elettronica semplice acquista la medesima efficacia probatoria riconosciuta alla firma digitale

Continua

La segnalazione in C.R. e le modifiche del "Cura Italia"

Il c.d. Decreto “Cura Italia” ha introdotto alcune modificazioni anche relativamente alla tematica della segnalazione alla Centrale Rischi

Continua

I sistemi di Informazioni Creditizie (SIC) e la referenza creditizia

Oltre alla Centrale Rischi della Banca d’Italia (C.R.) vi sono altre Banche dati delle quali si avvalgono gli intermediari del credito: sono i c.d. SIC

Continua

L’illegittimità della segnalazione in CR e nelle altre Banche dati

Cosa accade se le segnalazioni vengono effettuate in violazione della normativa che le sovrintende? Quali le conseguenze?

Continua

Il finanziamento dei privati: la cessione del quinto

In questa forma di contratto, a differenza di quanto accade con il prestito personale, il rimborso delle rate viene effettuato da un terzo

Continua