Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Obbligo di fatturazione elettronica: cosa succede a luglio 2022


Dal 1° luglio 2022 scatta l'obbligo della fatturazione elettronica solo per alcuni minimi/forfettari
Obbligo di fatturazione elettronica: cosa succede a luglio 2022

La misura è stata approvata in Consiglio dei Ministri (Cdm) il 13 aprile 2022 ed è contenuta nel Decreto Legge n. 36/2022, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 aprile 2022. L'obbligo, però, non coinvolgerà tutti i minimi/forfettari, né le sanzioni scatteranno immediatamente.

Dal 1° luglio 2022 l'obbligo di fattura elettronica entra in vigore per i contribuenti in regime minimi/forfettario che nell'anno precedente hanno percepito ricavi o compensi superiori a € 25.000.

Il 1° gennaio 2024 l'obbligo si estende a tutti gli altri forfettari. 

Tenendo conto delle difficoltà operative e tecniche che i soggetti interessati potrebbero incontrare a fronte dei nuovi adempimenti, viene stabilito che nel primo trimestre di vigenza dell’obbligo, ai soggetti ai quali il predetto adempimento è esteso, non si applicano sanzioni se la fattura elettronica è emessa entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.

 

Fatturazione elettronica in regime forfettario: come fare?

Innanzitutto serve avere un software in grado di codificare la fattura in linguaggio XML (il formato richiesto dalla normativa) e di inviarla al Sistema di Interscambio (SdI).

Esistono molti software sul mercato, alcuni gratuiti (come il Software di compilazione Fattura Elettronica dell'Agenzia delle Entrate), altri più completi ma a pagamento.

Si possono, inoltre, ricevere le fatture elettroniche:
- nella casella PEC
- nell'area riservata del sito web dell’Agenzia delle entrate
- nel software di fatturazione, dove si possono gestire insieme alle fatture inviate

È, inoltre, necessaria la conservazione digitale a norma per 10 anni; si tratta di un processo regolamentato tecnicamente dalla legge che permette di conservare le fatture in modalità digitale, mantenendo il valore legale del documento.

Non occorrerà, quindi, più stampare e archiviare le fatture, annullando il rischio di perderle o danneggiarle.
 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Novità Esterometro 2020: ecco le scadenze

La Legge di Bilancio 2020 ha modificato la cadenza dell'Esterometro che diventa trimestrale

Continua

Bollo fatture elettroniche 2021: nuova procedura

Vediamo i due nuovi elenchi dal 15 aprile 2021 sul sito dell'Agenzia delle Entrate

Continua

Nuova Sabatini: stop agli incentivi, risorse esaurite

01.06.2021 il Ministero dello Sviluppo Economico ha disposto la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande

Continua

Sistema tessera sanitaria: prima trasmissione dati 2021

Posticipata al 30 settembre 2021 la scadenza dell'invio delle spese sanitarie del primo semestre 2021

Continua

Green Pass e lavoro

Dal 15 ottobre è partito lobbligo del Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro sia pubblici che privati

Continua

Assegno unico 2022 in vigore dal 1° marzo 2022

L'Assegno Unico Universale è la misura economica a sostegno delle famiglie con figli a carico istituita con la Legge Delega 46/2021

Continua

Comunicazione preventiva di lavoro occasionale

Lavoro autonomo occasionale: nuova comunicazione online dal 28 marzo 2022

Continua