Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Pensionamento con 35 anni di contributi: requisiti e limiti


Vediamo quali sono i casi in cui è possibile andare in pensione con 35 anni di contributi. Quali sono i requisiti? Quali sono invece i limiti?
Pensionamento con 35 anni di contributi: requisiti e limiti

I poligrafici anticipano la pensione

L’art. 1, comma 500 della legge 27 dicembre 2019, n. 160 (cosiddetta “ legge di bilancio 2020”) dispone la possibilità di andare in pensione con 35 anni di contributi accreditati nella generale gestione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti, per i lavoratori poligrafici.

Esaminiamo di seguito i requisiti necessari ed i limiti di tale opportunità.

Requisiti per accedere al pensionamento anticipato

Accedono al pensionamento con 35 anni di contribuzione i lavoratori poligrafici di imprese stampatrici di giornali quotidiani e di periodici e di imprese editrici di giornali quotidiani, di periodici e di agenzie di stampa a diffusione nazionale, le quali abbiano presentato al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, in data compresa tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2023, piani di riorganizzazione o ristrutturazione aziendale in presenza di crisi, di durata non superiore a 24 mesi, anche non consecutivi.

È opportuno dire che a questo tipo di pensionamento non si applicano le disposizioni relative all’incremento legato all’aspettativa di vita.

Decorrenza del trattamento pensionistico

Il trattamento pensionistico in esame decorre dal primo giorno del mese successivo a quello della domanda; è necessario, però, che il destinatario della pensione risolva il rapporto di lavoro dipendente.

Accettazione delle istanze da parte dell’INPS

Qualora dall'esame delle domande presentate risulti il raggiungimento, anche in termini prospettici, dei limiti di spesa previsti per l'attuazione del presente programma, l'INPS non prende in esame ulteriori domande di pensionamento.

I termini di spesa, per l’intero periodo di vigenza della presente disposizione di legge sono i seguenti:

  • 6,1 milioni di euro per l'anno 2020;

  • 10,2 milioni di euro per l'anno 2021; 

  • 11,7 milioni di euro per l'anno 2022; 

  • 12,5 milioni di euro per l'anno 2023;

  • 11,6 milioni di euro per l'anno 2024; 

  • 7,6 milioni di euro per l'anno 2025;

  • 4,4 milioni di euro per l'anno 2026;

  • 0,3 milioni di euro per l'anno 2027.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Nel nostro Paese cambia la normativa pensionistica

Dal 1° gennaio 2019 vi sono nuove regole per potere andare in pensione anticipatamente

Continua

L'interpello fiscale, cos'è e come presentarlo

Il contribuente si rivolge all'Amministrazione finanziaria per avere chiarimenti dinanzi a una norma tributaria incerta

Continua

La mediazione civile e commerciale in alternativa al processo ordinario

In alternativa alla causa civile, le controversie si possono chiudere con la mediazione

Continua

Il curatore fallimentare ausiliario del giudice

Il curatore fallimentare è uno dei quattro organi del fallimento assieme al Tribunale fallimentare, il giudice delegato e il comitato dei creditori

Continua

La conciliazione dopo il ricorso alla Commissione tributaria

Dopo avere proposto ricorso dinanzi alla Commissione tributaria è possibile chiudere il contenzioso con una conciliazione

Continua

La negoziazione assistita, un istituto per deflazionare l’arretrato giudiziario

La negoziazione assistita consente di risolvere le controversie tra due o più contendenti senza ricorrere al giudice

Continua

L’autotutela, uno strumento di correzione tributaria

Questo istituto consente all’Amministrazione finanziaria di rettificare errori commessi nello svolgimento della sua attività

Continua

Pensioni d'oro, ecco come vengono ridotte

Previste dal 1° gennaio 2019 la riduzione delle pensioni superiori a 100 mila euro annue e la riduzione in percentuale delle rivalutazioni annue delle pensioni

Continua

La telematica nel processo tributario

Anche la Giustizia tributaria si vale della videoconferenza

Continua

Covid-19, provvedimenti economici anche per colf e badanti

Questa categoria di lavoratori era stata esclusa dai precedenti decreti che sancivano sostegni al reddito

Continua

Gli sgravi contributivi per gli autonomi

La legge di bilancio 2021 dispone sgravi contributivi per le attività produttive al fine di mitigare i disagi economici subiti a causa dell’emergenza sanitaria

Continua

L’autopatrocinio tributario

Il contribuente può stare in giudizio dinanzi alle Commissioni tributarie senza difesa tecnica se il valore della lite fiscale non supera tremila euro

Continua

Assegno temporaneo

In questo articolo trattiamo tutto quello che concerne l'assegno temporaneo

Continua