Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Piano di Emergenza Interna negli impianti di gestione rifiuti


Impianti di stoccaggio e lavorazione: obbligo di predisposizione del Piano di Emergenza Interno (scadenza 04 Marzo 2019) ed Esterno
Piano di Emergenza Interna negli impianti di gestione rifiuti

La Legge n. 132 del 01 Dicembre 2018 (pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 281 del 03 Dicembre 2018) ha modificato il Decreto Sicurezza n. 113/2018 introducendo l’Art. 26-Bis, il quale prevede l’obbligo di predisposizione di un Piano di Emergenza interno per tutti gli IMPIANTI DI STOCCAGGIO E LAVORAZIONE RIFIUTI, ESISTENTI O DI NUOVA COSTRUZIONE.

Il Piano di Emergenza interno deve essere predisposto entro il 04 Marzo 2019 e riesaminato (e se necessario aggiornato) almeno ogni 3 anni.

Tale documento è predisposto allo scopo di:

a) controllare e circoscrivere gli incidenti in modo da minimizzarne gli effetti e limitarne i danni per la salute umana, per l’ambiente e per i beni;

b) mettere in atto le misure necessarie per proteggere la salute umana e l’ambiente dalle conseguenze di incidenti rilevanti;

c) informare adeguatamente i lavoratori e i servizi di emergenza e le autorità locali competenti;

d) provvedere al ripristino e al disinquinamento dell’ambiente dopo un incidente rilevante.

Inoltre l’Art. 26-Bis prevede che i gestori degli impianti di stoccaggio e di lavorazione dei rifiuti trasmettano al Prefetto le informazioni utili per l’elaborazione del Piano di Emergenza esterno.

Il Piano di Emergenza esterno, sarà predisposto dal Prefetto (d’intesa con le regioni e con gli enti locali interessati), aggiornato almeno ogni 3 anni e avrà lo scopo di:

a) controllare e circoscrivere gli incidenti in modo da minimizzarne gli effetti e limitarne i danni per la salute umana, per l’ambiente e per i beni;

b) mettere in atto le misure necessarie per proteggere la salute umana e l’ambiente dalle conseguenze di incidenti rilevanti, in particolare mediante la cooperazione rafforzata con l’organizzazione di protezione civile negli interventi di soccorso;

c) informare adeguatamente la popolazione, i servizi di emergenza e le autorità locali competenti;

d) provvedere sulla base delle disposizioni vigenti al ripristino e al disinquinamento dell’ambiente dopo un incidente rilevante.


Riassumendo:

Piano di Emergenza interno: predisposto dai gestori degli impianti di stoccaggio e di lavorazione dei rifiuti entro il 04 Marzo 2019 e aggiornato almeno ogni 3 anni.

Piano di Emergenza esterno: predisposto del Prefetto sulla scorta delle informazioni ricevute dai gestori degli impianti di stoccaggio e di lavorazione dei rifiuti e aggiornato ogni 3 anni.

Ecco il link che riporta l’art. 26-Bis del Decreto Sicurezza n. 113/2018
 

 

Articolo del:



AERREUNO S.r.l.
Ufficio tecnico e amministrativo: Viale Postumia,
37069 - Villafranca di Verona (VR), Veneto


L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Appalti e subappalti, le regole per la Sicurezza sul Lavoro

Ecco cosa devi sapere per evitare la Responsabilità Solidale quando affidi in appalto o subappalto un lavoro!

Continua

MOCA - Materiale e oggetti a contatto con gli alimenti

Obblighi normativi e tutele per l’impresa. Non è facile per le aziende orientarsi tra gli obblighi di legge e rimanere costantemente aggiornate

Continua

La Scheda Dati di Sicurezza (SDS) dei prodotti chimici

La Scheda Dati di Sicurezza (SDS) dei Prodotti Chimici, un utile e gratuito strumento per la sicurezza degli utilizzatori

Continua

Macchine NON marcate CE; quali le sanzioni e come evitarle!

La verifica di conformità delle macchine acquistate prima del 21 settembre 1996 e non marcate CE è un obbligo a carico del Datore di Lavoro

Continua

Proroga del MUD e Diritti all'Albo Nazionale Gestiori Ambientali

A causa dell'emergenza Coronavirus, è stato slittato al 30 giugno 2020 il termine di presentazione del MUD e i diritti annuali all'Albo Nazionale Gestori Ambientali

Continua