Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Posto auto condominiale


La delibera condominiale, secondo la cassazione, non vale per l'assegnazione esclusiva dei posti, ma occorre un atto notarile
Posto auto condominiale
Un condominio, dopo regolare assemblea, deliberava quanto segue, assegnazione di 24 posti auto nel cortile condominiale comune, uno per ciascuno dei 24 appartamenti , autorizzazione a realizzare a proprie spese una copertura per il posto auto, obbligo di realizzare le eventuali coperture tutte con le stesse caratteristiche. Uno dei condòmini si rivolgeva al Tribunale ordinario, che però rigettava il ricorso. Il conseguente giudizio di appello annullava la delibera condominiale per i seguenti motivi: violazione del comma 2 art. 1120 cc, esclusione dalla decisione dei proprietari dei locali commerciali, che dal verbale non risultavano non essere proprietari del cortile. Pertanto il condominio presentava ricorso per Cassazione .La Corte di Cassazione con la sentenza n. 23660/2016 si esprime sul ricorso presentato dal condominio. Il ricorrente presenta ricorso, lamentando: errata applicazione, da parte della Corte, del secondo comma, anziché il primo, dell’art. 1120 cc la decisione della Corte di avere censurato la delibera per aver escluso dall’assegnazione dei posti auto i proprietari dei locali commerciali, senza tener conto che era previsto che l’area retrostante dell’edificio fosse ceduta ai soli assegnatari degli alloggi . Innanzitutto richiamiamo l’art. 1120 cc, secondo cui: I condomini, con la maggioranza indicata dal quinto comma dell’articolo 1136, possono disporre tutte le innovazioni dirette al miglioramento o all’uso più comodo o al maggior rendimento delle cose comuni.
I condomini, con la maggioranza indicata dal secondo comma dell’articolo 1136, possono disporre le innovazioni. La Corte di Appello aveva sentenziato che: era chiaro il contrasto con il c.2 art. 1120, in quanto si vuole trasformare un’area di uso comune indivisa in porzioni di uso esclusivo, l’invalidità del quorum dell’assemblea, che escludeva i proprietari dei fondi commerciali, in quanto non si evinceva da alcuna parte che gli stessi non potevano servirsi del cortile condominiale . La Corte di Cassazione considera ragionevoli le motivazioni della Corte di appello e rigetta il ricorso presentato dal condominio.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Muri di confine

Costruzione in aderenza dell`art. 877 del c.c.

Continua

Condominio

Come suddividere gli oneri per i pluviali

Continua

Il tecnico e la sindrome dell'edificio malato

Dagli effetti sulla salute umana agli studi sulla qualità dell`aria degli ambienti interni

Continua

Comunione dei beni acquistati durante il matrimonio

I beni acquistati durante il matrimonio, anche separatamente, da ciascuno dei coniugi ricadono nella comunione dei beni

Continua

Sicurezza sui luoghi di lavoro

Obblighi del Datore di lavoro - adempimenti

Continua

Comunicazione inizio lavori (C.I.L.)

Pratica per manutenzione straordinaria ed altri interventi

Continua

SCIA: segnalazione certificata di inizio attività

Che cos'è la segnalazione certificata di inizio attività edile, chi la fà, come si presenta

Continua

Cambio di destinazione d'uso di un fabbricato

Semplificazioni per l’edilizia privata nel decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133

Continua

Accatastamento degli impianti fotovoltaici

Ai fini catastali gli impianti fotovoltaici sono opifici

Continua

Accatastamento dei fabbricati

Quali sono i documenti da presentare per accatastare un fabbricato? A chi si presentano?

Continua

La muffa: un fenomeno da evitare

Il fenomeno della muffa negli appartamenti durante l'inverno aumenta in modo esponenziale

Continua

Le tabelle millesimali

Cosa sono le tabelle millesimali in un condominio.

Continua

L'usucapione e i confini

Quando scatta l'usucapione e cosa determina

Continua

Immobili di lusso

Quando un immobile è considerato di lusso non usufrisce delle agevolazioni per la prima casa

Continua

Gli incentivi per ristrutturare casa

Per fruire della detrazione fiscale del 50% per i lavori di manutenzione straordianaria è necessario pagare con bonifico bancario o postale

Continua

Rideterminazione del valore di acquisto dei suoli

Riapertura dei termini per rideterminare il valore di acquisto dei terreni edificabili e con destinazione agricola delle partecipazioni non negoziate

Continua

Aprire una attività commerciale

Documentazione e iter amministrativo per l'apertura di una nuova attività

Continua

Permesso di costruire per i gazebo

Occorre il permesso di costruire anche per i gazebo dei ristoranti sui marciapiedi nei centri storici

Continua

Furti in condominio

In caso di furto in un appartamento, se viene utilizzato il ponteggio posto sulla facciata, chi ne risponde?

Continua

Costruzione di una tettoia senza il Permesso di costruire

Costruire una tettoia senza permesso è un abuso edilizio

Continua

Quando si usa la CILA o la CIL in edilizia?

Comunicazione Inizio Lavori Asseverata e Comunicazione Inizio Lavori: come si usano e quando

Continua

Accorpamento unità immobiliari

Fusione immobiliare, che cos'è e come ottenerla

Continua

Insegne ed impianti pubblicitari permanenti

Autorizzazioni per l`installazione di insegne ed impianti pubblicitari permanenti

Continua

Che cos'è l’accertamento di conformità

E` possibile sanare gli abusi edilizi `formali`, ovvero le opere realizzate in assenza di permesso di costruire

Continua

Requisiti minimi per abitazioni

Un locale deve rispondere a diversi requesiti minimi per essere giudicato abitabile

Continua

La differenza tra compensato e MDF

Confronto tra due materiali di utilizzo comune, compensato e MDF

Continua

Realizzazione di un porticato

Permesso di costruire per la realizzazione di un porticato

Continua

Demolizione parziale degli edifici abusivi

La demolizione parziale degli edifici abusivi deve essere fattibile

Continua

Sottotetto: abusi edilizi

Qual è la multa da pagare se si realizza un sottotetto più alto di quello regolarmente assentito

Continua

Costruzione abusiva

Violazione delle distanze minime, ammissibile l`acquisto per usucapione

Continua

Permesso di costruire per la variazione dei volumi

E` necessario il permesso di costruire e non la sola Dia (oggi Scia) nel caso in cui si modifichi la volumetria di un edificio

Continua

Prima casa e agevolazioni

Le agevolazioni per la prima casa quando si eredita

Continua

Benefici prima casa

L`immobile in corso di costruzione rientra tra i requisiti per aver diritto alle agevolazioni fiscali

Continua

Il certificato di agibilità

Che cos'è il certificato di agibilità? quando và richiesto?

Continua

Che cos'è il certificato di agibilità

Certificato di agibilità, quando và richiesto?

Continua

Risparmio energetico

La comunicazione all'Enea va inoltrata entro 90 giorni dal collaudo

Continua

La figura del preposto

Il preposto nella sorveglianza della tenuta dei ponteggi nei cantieri edili

Continua

I nuovi edifici saranno sempre connessi

Nuovi vincoli per gli edifici condominiali, pubblicato il decreto attuativo “fibra ottica”

Continua

Il frazionamento catastale

Quando e come si esegue il frazionamento di unità urbane e quello dei terreni?

Continua

Cos'è l'attestato di prestazione energetica

E` un documento che certifica il fabbisogno energetico di un edificio

Continua

Regolarità catastale, analisi e domande

Che cos'è la regolarità catastale

Continua

Cosa si intende per originaria destinazione d'uso

Originaria destinazione d'uso di un locale

Continua

Demolizione di un manufatto abusivo

Corte di Cassazione, sez. III Penale, Sentenza n. 35212 del 22 agosto 2016

Continua

LE DONAZIONI

DONAZIONI DIRETTE E INDIRETTE

Continua