Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Privacy: il D.Lgs. 101/2018 attuativo del GDPR


I nuovi illeciti penali e il regime sanzionatorio
Privacy: il D.Lgs. 101/2018 attuativo del GDPR

Il 4 settembre 2018 è stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 205, il decreto legislativo n. 101 del 10 agosto 2018, avente ad oggetto le disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale ai principi del Regolamento Europeo n. 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati, che abroga la direttiva 95/46/CE (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati) e che entrerà in vigore dal 19 settembre prossimo.

Il Codice della Privacy (D.Lgs. n. 196/2003), pertanto, non viene completamente abrogato (come ipotizzato in una prima formulazione del decreto) ma rimane in vigore, con le modifiche volte ad armonizzarlo ai principi fissati nel Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali.

Per quanto riguarda le novità in tema di illeciti penali, il D.Lgs. n. 101/2018 all’art. 15 lett. da b) a f), ha introdotto le seguenti fattispecie di reato:

ARTICOLO

REATO

SANZIONE

Art. 167

Trattamento illecito di dati

1° comma: reclusione da 6 mesi a 1 anno e 6 mesi;

2° comma: reclusione da 1 a 3 anni.

Art. 167bis

Comunicazione e diffusione illecita di dati personali oggetto di trattamento su larga scala

Reclusione da 1 a 6 anni

 

Art. 167ter

Acquisizione fraudolenta di dati personali oggetto di trattamento su larga scala

Reclusione da 1 a 4 anni.

Art. 168

Falsità nelle dichiarazioni al Garante e interruzione dell’esecuzione dei compiti o dell’esercizio dei poteri del Garante

1° comma: Reclusione da 6 mesi a 3 anni;

2° comma: Reclusione fino a 1 anno.

Art. 170

Inosservanza dei provvedimenti del Garante

Reclusione da 3 mesi a 2 anni.

Art. 171

Violazione delle disposizioni in materia di controlli a distanza e indagini sulle opinioni dei lavoratori

Sanzione di cui all’art. 38 della Legge 20 maggio 1970 n. 300.

 

Per quanto concerne, invece, il regime sanzionatorio, tra le disposizioni di diritto transitorio il D.Lgs. n. 101/18 ha stabilito la riduzione a 2/5 del minimo edittale delle sanzioni derivanti da comportamenti illeciti verificatesi prima del 25 maggio 2018, se il pagamento delle stesse avviene entro il termine di 90 giorni dall’entrata in vigore del decreto.

Lo Studio Legale Salmi è a Vostra disposizione per una consulenza mirata a fornirVi gli strumenti idonei a evitare le predette sanzioni.

Avv. Fabrizio Salmi

 

Via Fontana n. 18 / A - 20122 Milano (MI)

 

Tel: 0245491116 - fax: 0221113609

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Appropriazione indebita per acquisto nominativi

Dieci i mesi di reclusione per chi compra in maniera illegale banche dati altrui. Importante sentenz

Continua

Omesso versamento dell’IVA

La nuova soglia per l’irrilevanza penale del fatto

Continua

Voluntary Disclosure

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle nuove norme che favoriscono il rientro dei capitali dall’estero

Continua

Modelli organizzativi, privacy e “whistleblowing”

D.lgs. 231/2001: la necessaria integrazione dei modelli organizzativi con le normative privacy (gdpr – regolamento ue 2016/679) e “whistleblowing” (legge 179/17)

Continua