Progettare un'abitazione con il BIM


I nuovi software permettono la definizione di disegni tecnici capaci di racchiudere i dati in un unico progetto
Progettare un'abitazione con il BIM
Se un tempo il progetto poteva subire trasformazioni nel corso di ogni fase, i programmi attuali consentono di convergere in un unico modello, all’interno del quale i vari professionisti possono inserire informazioni utili alla definizione del progetto completo. I software in questione sono conosciuti con la sigla BIM (acronimo di Building Information Modeling) il cui scopo è quello di progettare case ed edifici permettendo ai professionisti, coinvolti nel progetto, di trovare un punto di incontro per la definizione di ogni dettaglio.
BIM: di cosa si parla
Il BIM è un modello tecnologico realizzato sotto forma di software o di piattaforma che consente di creare un punto di incontro fra le varie informazioni provenienti da tutti quei professionisti deputati alla realizzazione di un progetto. È possibile progettare case con BIM grazie ad un modello di programma fornito dall’azienda AllPan, all’interno del quale lo scambio di informazioni può avvenire in maniera istantanea, mediante l’utilizzo di dispositivi come computer, tablet e smartphone. Grazie all’interazione di figure professionali, ciascuna delle quali ha uno specifico compito nel comparto edilizio, progettare case con BIM significherà ridurre i tempi garantendo omogeneità in ogni fase. Il software ha quindi il vantaggio di creare partnership solide capaci di rispondere prontamente alle esigenze del cliente in conformità alle normative nel comparto edilizio.
A chi è destinato?
La piattaforma BIM è destinata a tutte quelle figure professionali che si occuperanno delle varie fasi nella realizzazione di una casa. Progettare casa con BIM significa mettere in comunicazione architetti, ingegneri, geometri, periti e committenti per trovare la migliore soluzione in tempi molto brevi. Ciascun professionista offrirà informazioni utili nel settore di riferimento che saranno prese in considerazione per definire tecniche, studi, perizie su cui realizzare il progetto finale. La collaborazione, che avverrà telematicamente alla stregua dei comuni social (ma con un’elevata professionalità e una peculiarità in più destinata al settore edile) permetterà di tenere sotto controllo il progetto modificando il proprio apporto sulla base dei dati scambiati e ricevuti dagli altri collaboratori.
Progettare con BIM
Con BIM è possibile progettare case anche in conformità a quelle che sono le tendenze degli ultimi anni in materia di bioedilizia e di costruzioni ecosostenibili. Le case ecologiche richiedono standard qualitativi differenti dalle strutture in cemento, optando per materiali e tecniche costruttive che seguono una filosofia incentrata sul rispetto dell’ambiente. Le normative del settore sono sempre più dettagliate, mentre le figure specializzate in bioedilizia seguono canoni particolari per costruire una casa il più possibile conforme all’idea dell’ecosostenibilità. Progettare case ecologiche con BIM significa prendere in considerazione l’ambiente assieme al fattore paesaggistico, avendo l’opportunità di progettare case in legno realizzando un modello in 3D che rispecchi il più possibile le aspettative del cliente. Architetti, ingegneri e geometri specializzati potranno collaborare su un’unica piattaforma offrendo un apporto di elevata qualità.

Articolo del:


di Andrea Sorci

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse