Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Quali Bonus Casa nel 2020? E perché lo Stato prevede dei Bonus Casa?


Nel DDL di Bilancio 2020 sarebbero conferrmati i Bonus Casa (con l'aggiunta del Bonus facciate). Misure che creano vantaggi e reddito a tutta la filiera immobiliare
Quali Bonus Casa nel 2020? E perché lo Stato prevede dei Bonus Casa?

Molte analisi basate sullo stato dell'economia nazionale e sulle agevolazioni che ne permettano un rilancio evidenziano quanto la filiera legata al “Mondo Immobiliare” sia importante; permettere ed agevolare Acquisto, Ristrutturazione Totale o Parziale di un immobile ha come effetto un enorme movimento economico, con una ricaduta positiva su tutto il territorio.

Per essere più chiaro faccio un esempio, dividendolo in due moduli partendo dall'acquisto di un immobile, in modo da analizzare la ricaduta economica sul territorio.

1)    Acquisto di un immobile sia come “Prima casa” sia come “Seconda casa” o “Immobile da mettere a reddito”.

Professionisti coinvolti:

- Geometra/Architetto per Controllo stato pratica Catastale/Urbanistica ed eventuali ravvedimenti, Pratica Certificazione Energetica (Obbligatoria per la Vendita di un Immobile)

- Agente immobiliare che garantisce il corretto svolgimento della compravendita; nell'organizzazione della promozione della vendita spesso (per me è prassi usuale) vengono attivati e, quindi, si crea ulteriore “movimento economico”: Geometra/Architetto per creazione di planimetrie e/o rendering che permettano al futuro acquirente di meglio “vedere” come sarà la sua nuova casa; Fotografo professionista per servizio video/fotografico, il primo Importantissimo biglietto da visita dell'Immobile in vendita

- Studio notarile per la pratica e la registrazione dell'Atto di Compravendita

NOTA BENE: sembra che vengano coinvolte “solo” 4 figure professionali, ma è da considerare l'insieme e la filiera (che in questo caso comprende negozi di cartolibreria, negozi di fototecnica e trumenti fotografici, dipendenti/liberi professionisti che lavorano per e con l'agente immobiliare, e per lo studio notarile); quindi, le persone coinvolte sono in realtà in numero maggiore, minimo il doppio (questo vuol dire che quando si parla di compravendita, in realtà, finanziariamente parlando vengono di regola coinvolte almeno 8/10 persone se non di più).


2)    Per portare a termine con successo, una ristrutturazione totale/parziale di un immobile (ad esempio di una qualunque stanza tra camera, cucina o bagno, e ancor di più se la ristrutturazione è totale) vengono coinvolte diverse figure professionali:

- Architetto per progetto e corretto svolgimento delle pratiche obbligatorie e necessarie per mantenere allineato l'immobile alle Leggi urbanistiche, Geometra/Architetto per fare/aggiornare, qualora si variassero le caratteristiche “termiche” dell'immobile, la Certificazione Energetica (obbligatoria per la vendita di un immobile e quando viene ristrutturato con variazione conseguente delle caratteristiche “termiche”)

Professionisti del comparto economico/finanziario: spesso o per necessità (mancanza di fondi) o per vantaggio (mutui/finanziamenti con tassi vantaggiosi) ci si rivolge ad una banca/ente creditizio, o meglio, come sempre consiglio, a un broker bancario/creditizio, al fine di ottenere il miglior mutuo/finanziamento in grado di avere interessi vantaggiosi e di permettere di portare a termine con successo l'obiettivo che ci si è posti.         
- Settore terziario: quando si effettua una ristrutturazione, quasi sempre, si cambiano mobili, arredi, lampadari, sanitari…quindi si avvia la filiera dei negozi/fornitori di illuminotecnica, sanitari, mobili di arredo, produttori di cucina, elettrodomestici, edilizia (piastrelle, cemento, laterizi, ecc.), corrieri…

NOTA BENE: qualora la ristrutturazione avvenisse per mettere in vendita o per affittare/locare l'immobile, verrebbero coinvolte anche le figure professionali del punto precedente, agenzia immobiliare e notaio.

Questa è una veloce disamina del lavoro e delle possibili implicazioni finanziarie che nascono dal mondo immobiliare, e abbiamo considerato solo il singolo appartamento…qualora si parli di interventi di ristrutturazione o di costruzione su condomini o su ville indipendenti, semi indipendenti, a schiera, ecc., il numero aumenta in modo esponenziale sia come numero di entità (società, agenzie) sia in termini di persone fisiche che lavorando maturano un credito finanziario (fattura o stipendio che sia); alcune delle seguenti figure potrebbero essere interpellate anche per appartamenti come società specializzate in domotica, in sicurezza (impianti di allarme), ponteggiatori, aziende che noleggiano carri ponte, ecc....

Dagli esempi precedenti, si può capire l'importanza della filiera immobiliare per il benessere economico del territorio; tutte le figure che abbiamo sopra menzionato sono in realtà persone e, quindi: single, fidanzati, coppie, padri, madri che nel momento in cui guadagnano soddisferanno le loro esigenze innanzitutto primarie (alimenti, vestiti, materiale per portare avanti il loro lavoro) e poi secondarie (palestra, bigiotteria, gioielli, una cena in più fuori casa, cinema, libri, cura personale, regali...).

Per questo motivo alcuni ministri hanno annunciato la loro intenzione di confermare gli incentivi per le ristrutturazioni immobiliari e le opere di efficientamento energetico.

Il Governo Conte ha inviato recentemente il Testo sulla legge di Bilancio per il 2020 che dovrà essere approvato entro il 31 Dicembre 2019.

Dalle notizie avute fino ad oggi, sembra che lo Stato voglia incentivare la filiera immobiliare e questa è una bella notizia; considerate che grazie alle detrazioni fiscali e all’uso di fonti di energia rinnovabili, dal 2007 ad oggi, gli investimenti effettuati e, quindi, la circolazione di benefici economici e di lavoro, ammontano circa a 39 miliardi di euro.

Nel prossimo articolo di gennaio sarò più esaustivo avendo le informazioni certe sulla decisione presa dalle Camere, ma al momento il Governo Conte intende prorogare tutti i bonus casa nella Legge di Bilancio 2020; anzi, è stato promosso un nuovo incentivo, il cosiddetto bonus facciate, che consiste nella possibilità di detrarre il 90% delle spese sostenute per il rifacimento delle facciate esterne e dei giardini.

Quindi, ad uso di invito alla ricerca e con beneficio di inventario, nel 2020 si dovrebbe poter accedere a:

- Bonus ristrutturazione

- Bonus Facciate

- Bonus mobili

- Bonus verde

- Bonus per la riqualificazione energetica

- Sisma bonus


A gennaio sarà mio piacere fornirvi ulteriori aggiornamenti...
State collegati!!!

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Come vendere il proprio immobile in poco tempo e al miglior prezzo

Gli 8 motivi per affidarmi l'incarico di vendita del vostro Immobile. Ecco come riesco a vendere casa nel minor tempo possibile e al miglior prezzo di mercato

Continua