Raccontare la separazione ai bambini


Questo articolo vuole essere una linea guida per tutti i genitori che si trovano ad affrontare il complicato e delicato momento della separazione
Raccontare la separazione ai bambini
Nella società in cui viviamo la separazione e il divorzio sono un fenomeno reale che provoca cambiamenti significativi nelle dinamiche famigliari e, di conseguenza, si rende necessario parlarne anche quando i genitori non presetano questo problema, dando spiegazioni adatte all'età e tenendo in considerazione la sensibilità del vostro bambino.
Un bambino che sente a scuola dal suo compagno che i suoi genitori si stanno separando vuole sapere o per semplice curiosità o capire se questo un giorno possa capitare ai suoi genitori. Sostanzialmente, il vostro bambino vuole essere rassicurato.

Fin da piccoli i bambini manifestano la capacità di di porre agli adulti domande indirette per affrontare quegli argomenti su cui gli adulti non sono disposti a parlare o a rispondere in modo generico.
E' risaputo che sono pochi i bambini che desiderano che i propri genitori si separino. Se ciò avviene, è per i continui, violenti litigi.
In tutti gli altri casi, sono i figli che subiscono la scelta dei genitorie e possono essere sottoposti a manpolazioni da parte degli ex coniugi, possono soffrire, manifestare ansia e sensi di colpa, alle volte, tentare di rimettere insieme i genitori mettendo in secondo piano i propri interessi quali l'aspetto ludico e la scuola.

La paura più frequente che i bambini manifestano è quella di essere abbandonati e la separazione rende reale tale paura.
Quando in una famiglia si manifesta la possibilità di un divorzio quello che bisognerebbe fare è comunicare insieme e in modo chiaro quello che sta accadendo, usando una frase del tipo "non andavamo più d'accordo" e chiarendo che la responsabilità non è la loro, che mamma e papà continueranno a volersi bene.
Dire, anche, che il genitore che lascerà il tetto coniugale continuerà ad avere contatti con i propri figli. Questi ultimi devono avere la sensazione che, nonostante la situaizone sia difficile, saprete gestirla.

Quello che va assolutamente vietato è manipolare l'ingenuità dei prori figli, rendendoli un capro espiatorio arrivando a credere che siano loro i responsabili della separazione.
Se questo accade, potrebbero, in futuro, utilizzare le stesse strategie manipolative che furono usate contro di loro.
Se si seguiranno queste piccole indicazioni potremmo evitare ai nostri bambini un grosso trauma aiutandli ad assimilare in modo adeguato questo importante cambiamento.

Articolo del:


di Dott.ssa Lina Robertiello

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse