Regione Puglia: agevolate le iniziative d'impresa


Contributi a fondo perduto per l`avvio di attività e passaggi generazionali
Regione Puglia: agevolate le iniziative d'impresa
La Regione Puglia offre un aiuto per l'avvio di una nuova impresa con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile. L'obiettivo è quello di agevolare l'autoimpiego di persone con difficoltà di accesso al mondo del lavoro quali: giovani con età tra 18 anni e 35 anni; donne di età superiore a 18 anni; disoccupati che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato negli ultimi 3 mesi; persone in procinto di perdere un posto di lavoro e lavoratori precari con partita IVA. Si possono avviare attività nei seguenti settori:
- attività manifatturiere
- costruzioni ed edilizia
- riparazione di autoveicoli e motocicli
- affittacamere e bed & breakfast
- ristorazione con cucina
- servizi di informazione e comunicazione
- attività professionali, scientifiche e tecniche
- agenzie di viaggio
- servizi di supporto alle imprese
- istruzione
- sanità e assistenza sociale non residenziale
- attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento
- attività di servizi per la persona

Per investimenti fino a 50.000 €, l'agevolazione è pari al 100%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile. Per investimenti compresi tra 50.000,00 € e 100.000,00 € l'agevolazione è pari al 90%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile. Per investimenti compresi tra 100.000,00 € e 150.000,00 €, l'agevolazione è pari all'80%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile.
È, inoltre, previsto un contributo sulle spese di gestione dei primi sei mesi pari ad € 5.000,00.

E' ammesso il Passaggio Generazionale che ti consente di richiedere le agevolazioni se sei parente o affine (entro il 2° grado in linea discendente) di un imprenditore e hai intenzione di rilevare l’intera azienda esistente.
Le agevolazioni coprono investimenti tesi a realizzare opere edili e assimilate (con alcune limitazioni); macchinari di produzione, impianti, attrezzature varie e automezzi di tipo commerciale; programmi informatici; puoi sostenere spese di esercizio per: materie prime, semilavorati, materiali di consumo; locazione di immobili o di affitto impianti/apparecchiature di produzione; utenze: energia, acqua, riscaldamento, telefoniche e connettività; premi per polizze assicurative.

All’indirizzo www.nidi.regione.puglia.it potrai verificare se hai i requisiti e calcolare la tua agevolazione.
Per avviare l'impresa è necessaria una percentuale di capitale minimo che è pari:
- per investimenti inferiori ai 50.000 euro, è necessario disporre solo del 22% per anticipare l’IVA.
- per investimenti tra i 50.000,00 e i 100.000 euro, è necessario disporre del 32% (10% di spese non agevolate più il 22% di IVA).
- per investimenti superiori a 100.000 euro, è necessario disporre del 42% (20% di spese non agevolate più il 22% di IVA).

Articolo del:


di Dott. Riccardo Veneziano

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse