Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Residenza fiscale: Cass. Penale - Sent 13114/2018


Breve commento alla Sentenza della Cassazione, Terza sezione penale, n. 13114/2018, in relazione al concetto di residenza fiscale
Residenza fiscale: Cass. Penale - Sent 13114/2018
La Sezione Terza Penale della Suprema Corte ha considerato come indici rivelatori, che hanno portato al sequestro preventivo della somma di € 2.230.776 ad un soggetto italiano con residenza fiscale in Svizzera, della presenza del proprio domicilio in Italia:
lo studio di design localizzato nel territorio dello Stato, la titolarità nel nostro Paese di plurimi conti correnti in proprio o tramite le società nelle quali era cointeressato, l’utilizzo frequente nel territorio della Repubblica di carte di credito e finanche il fatto di percorrere sovente la rete autostradale italiana.
Il sequestro preventivo esperito è stato pari all’importo contestato come imposta IRPEF evasa per gli anni d’imposta dal 2011 al 2013, quantum che ha portato alla conseguente formulazione dell'ipotesi accusatoria di cui all’art. 5 del D.Lgs. n. 74 del 2000.

Nell’alveo della Sentenza de qua è stata confermata l’importanza dell’istituto della residenza fiscale. Infatti, gli Ermellini hanno richiamato le conclusioni espresse dalla Sentenza della Cassazione Civile, sezione 5, n.14434 del 25 giugno 2010, dove venne ribadito il principio di diritto per cui "l’iscrizione nell’anagrafe dei soggetti residenti in un altro Stato non è elemento determinante per escluderne la residenza fiscale in Italia allorché si tratti di soggetto che abbia nel territorio dello Stato la sua dimora abituale ovvero il proprio domicilio, inteso come sede principale dei propri affari ed interessi economici, così come delle proprie relazioni personali, dovendo il carattere soggettivo ed elettivo della scelta dell’interessato essere a tal fine contemperato con le esigenze di tutela dell’affidamento dei terzi".

Tale conclusione, come detto, evidenzia con forza ancora una volta la rilevanza assoluta dell’individuazione della residenza fiscale, elemento propedeutico per individuare il luogo di tassazione.

Ribadisco il concetto già espresso più volte in passato: l’individuazione della residenza fiscale deve essere studiata con criterio e da soggetti preparati in fiscalità internazionale.

L’analisi della residenza fiscale non è perimetrata alla mera lettura della norma, in quanto la sua localizzazione deve essere il risultato di un attento e chirurgico esame frutto della riconciliazione tra le due seguenti macro-aree:
1) la situazione di fatto posta in essere dal cliente, e
2) la prassi e la giurisprudenza vigente in materia.

Esclusivamente dallo studio simbiotico di tale aspetti è possibile individuare lo Stato della residenza (fiscale) in contrapposizione allo Stato della fonte.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Costi indeducibili Black-list e DTA (prima parte)

Le convenzioni contro le doppie imposizioni fiscali e la struttura delle fonti nel diritto italiano

Continua

Costi indeducibili Black-list e DTA (ultima parte)

Le Convenzioni contro le doppie imposizioni e l'art. 110, comma 10, del Tuir

Continua

Reddito da meretricio (prostituzione)

Importanti considerazioni fiscali in merito al reddito da attività di prostituzione

Continua

Tassazione dei marittimi italiani all'estero

Il marittimo italiano imbarcato su navi estere per più di 183 giorni ha l`esenzione dall`obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi

Continua

Prestito tra privati

Il prestito tra privati è lecito. Ecco come prestare soldi con una procedura perfettamente legale

Continua

Residenze all'estero e Provvedimento A.E.

Residenze all'estero e Provvedimento Agenzia delle Entrate. Iscrizione all'Aire e controllo residenze sulla base di elementi precisi

Continua

L'internazionalizzazione: introduzione

L'internazionalizzazione è una risorsa importante per tutti coloro che vogliono iniziare la propria avventura oltre confine

Continua

Cambi di residenza sotto la lente del fisco

L'Amministrazione Finanziaria ha iniziato a chiedere i dati ai Comuni per indagare in merito alle fittizie residenze fiscali

Continua

La nuova circolare 1/2018 della GdF

Verifiche fiscali: la Guardia di Finanza ha pubblicato le istruzioni contenute nella nuova circolare n. 1/2018

Continua

La mini voluntary disclosure (o mini scudo)

Con il decreto fiscale del 2017 è stato previsto per alcuni soggetti la possibilità di sanare, tra l'altro, le somme detenute oltre frontiera

Continua

Cassazione Sent. n. 26638/2017: Residenza fiscale

Commento alla Sentenza n. 26638 del 21 settembre 2017 della Corte di Cassazione. Nuova lettura dell'art. 4 convenzione OCSE. Residenza fiscale

Continua