Ricostruzione di carriera docenti e Ata


I docenti e gli Ata hanno diritto al riconoscimento dell'intero servizio pre-ruolo espletato in scuole statali e paritarie
Ricostruzione di carriera docenti e Ata
Il ricorso, promosso innanzi al Tribunale Ordinario in funzione di Giudice del Lavoro, è finalizzato al totale riconoscimento degli anni pre-ruolo al fine di dare la possibilità a tutti i docenti in ruolo di ottenere l'esatta ricostruzione di carriera comprendente il riconoscimento giuridico ed economico dell’intero periodo di servizio pre-ruolo.
Invero, il Ministero riconosce per intero - ai fini economici e giuridici - il servizio prestato precedentemente all’immissione in ruolo soltanto per i primi 4 anni mentre i successivi sono calcolati per 2/3 (8 mesi).

L'esito positivo del ricorso comporterà la corretta ricostruzione della carriera dei docenti con l'intero riconoscimento del periodo di precariato e dell'intero servizio pre-ruolo sia ai fini giuridici che economici con evidenti risvolti economici in merito alle progressioni stipendiali, ai gradoni tabellari, alle differenze retributive e contributive che il docente riceverà a titolo di pensione.

Il ricorso è fondato su recenti sentenze sia del Tribunale, sia della Corte d’Appello (da ultimo Corte d’Appello di Bari) che ha considerato vietata - sulla scorta della normativa europea - la disparità di trattamento tra i docenti a tempo determinato (pre-ruolo) e quelli a tempo indeterminato (immessi in ruolo).

In caso di esito positivo del ricorso, verrà riconosciuto al docente l’intero servizio pre-ruolo prestato presso scuole statali, sia ai fini giuridici che economici e ciascun ricorrente verrà immesso nella posizione stipendiale maturata in seguito all’intero servizio pregresso svolto e riceverà le differenze retributive che risulteranno dovute a seguito delle suddetta ricollocazione nelle posizione stipendiale.

Possono aderire al ricorso anche docenti che non abbiano un contratto di lavoro a tempo indeterminato ma siano destinatari di ripetuti contratti a tempo determinato.

Articolo del:


di Avv. Paolo Zinzi

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse