Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Rientro in ufficio: ecco qualche idea per aiutare i manager


Il rientro in ufficio dopo il lungo periodo di emergenza può destare qualche preoccupazione tra i dipendenti
Rientro in ufficio: ecco qualche idea per aiutare i manager

Ecco qualche idea per aiutare i manager nel delicato momento del rientro in ufficio.

 

  • Offrire flessibilità, quando possibile

Mantenere la produttività è importante tanto quanto trattenere i dipendenti che, secondo sondaggi recenti, sarebbero disposti ad abbandonare il proprio lavoro se messi nella condizione di dover abbandonare al 100% lo smart workingUna soluzione ibrida può rivelarsi la migliore.

Se forziamo il ritorno del personale in ufficio, rischieremo di non ottenere ciò che desideriamo. Avere fretta di ristabilire la vecchia normalità ha poco senso, creerà attrito, perdita di sicurezza, aumento dello stress e - peggio di tutto -  impatto negativo sulla produttività e l’engagement.

Gioco di squadra, affiatamento e sensazione di appartenenza al team sono probabilmente le motivazioni più importanti da tenere in conto, quando si parla di ritorno alla “normalità” lavorativa.

 

  • Spiegare il perché del rientro in ufficio in presenza

Quando le persone devono compiere azioni che generano ansia, può essere utile fornire loro una buona motivazione per farle. Se i dirigenti non hanno chiaramente definito il motivo per il quale è importante che il personale torni in ufficio, potrebbe essere necessario porre rimedio.

In questo caso, meglio comunicare la scelta della direzione come ragionevole: riformulandola in termini positivi, in modo che non risulti coercitiva.

È inoltre importante che il team sappia che la decisione non è stata presa a caso, ma secondo un piano competente, ben congegnato, che considera le loro esigenze. Questo creerà un collegamento tra le aspettative per il ritorno e le preoccupazioni condivise. Farà in modo che le persone si sentano ascoltate e considerate.

 

  • Sperimentare

Per evitare di sovraccaricare i dipendenti e aiutarli a trovare un modo diverso di lavorare, prendiamo in considerazione l’esecuzione di progetti pilota e lasciamo che le persone sperimentino individualmente. Assicuriamoci sempre di chiedere un feedback lungo il percorso, in modo da poter capire cosa funziona e cosa invece andrebbe migliorato. Questo approccio può essere utilizzato anche su base individuale, nel caso di un dipendente particolarmente ansioso.

 

  • Non fare promesse impossibili da mantenere

È improbabile che un middle manager possa affermare con certezza che il ritorno in ufficio sia un’operazione a “rischio zero”, per la salute di un dipendente. 

È altrettanto importante essere realistici riguardo ai possibili impatti sulla carriera di coloro che continuano a lavorare esclusivamente da casa, specialmente se la maggior parte del personale ha già fatto ritorno in ufficio. Un buon manager, tenendo sempre conto della vision aziendale, sa essere onesto riguardo ai potenziali inconvenienti.

I dipendenti avranno meno opportunità di fare rete? Il loro lavoro sarà meno visibile? È possibile. Meglio non fingere il contrario.

 

To do list

  • Capire in che modo il team si approccia al ritorno in ufficio >> in modo da poter rispondere direttamente alle sue preoccupazioni
  • Permettere alle persone di sperimentare diversi modi di lavorare >> in modo che il passaggio al lavoro di persona, o ibrido, non sembri improvviso
  • Essere comprensivi ed onesti >> con i membri del team e con se stessi

 

Do not!

  • Supporre che sia il team a comunicare spontaneamente le proprie ansie o paure
  • Trascurare di chiarire perché il lavoro di persona, o ibrido, sia vantaggioso per i dipendenti (e non solo per l’azienda)
  • Fare promesse impossibili da mantenere, ad esempio assicurando alle persone che la loro carriera non sarà influenzata dal lavoro da casa o che sia possibile farlo a tempo indeterminato

 

Tornare a lavorare insieme è possibile, con i giusti tempi, la giusta competenza e, perché no?, con il consiglio di un buon consulente!

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Consulenza aziendale, chi ha paura del DSCR?

Come adeguarsi alla nuova normativa sulla Crisi d’Impresa? Il CNDCEC ha individuato un indice dal nome inquietante: il DSCR. Vediamo insieme di cosa si tratta

Continua

Consulenza aziendale: come si calcola il DSCR? (Parte 1)

DSCR: un indice dal nome minaccioso, ma in grado di dirci velocemente se la nostra azienda disponga di sufficiente liquidità. Vediamo come calcolarlo in pochi step!

Continua

Consulenza aziendale: come si calcola il DSCR? (Parte 2)

Una volta capito come calcolare il DSCR, facciamo un ultimo passo in avanti costruendo il Rendiconto Finanziario previsionale

Continua

Come costruire il Rendiconto Finanziario previsionale?

Il Rendiconto Finanziario previsionale si può calcolare in due modi: diretto o indiretto. Vediamo come fare

Continua

Finalmente, ecco pronto il DSCR!

Dopo aver analizzato i due metodi per calcolare il Rendiconto Finanziario Previsionale nello specifico siamo pronti per calcolare correttamente il DSCR

Continua

Crisi ed equity al tempo del Covid-19

La crisi economica, generata dall’emergenza sanitaria Covid-19, penalizza le scelte guidate dalla filosofia del "just in time"

Continua

4.0 in azienda: una scelta lungimirante e vincente

L'universo 4.0 è ancora oggi poco conosciuto e sfruttato dalle aziende. I consulenti Acanto vi spiegano perché puntare sull'innovazione è la scelta vincente

Continua

Invoice trading o anticipo fatture: uno dei 4 grandi strumenti di fina

Affidarsi solo alle banche può essere un limite. L'Invoice trading o anticipo fatture è uno dei 4 grandi strumenti di finanza alternativa da analizzare

Continua

Dopo l'Invoice Trading, altri tre strumenti di finanziamento alternativo alle banche

Pro e contro di tre strumenti di finanziamento alternativo: Equity crowfunding, Minibond e Basket Bond. Prima di scegliere, meglio affidarsi a consulenti competenti

Continua

Smart Working: pregi e difetti del lavoro agile

Smart Working e telelavoro: le differenze sono molte. Pregi e difetti del lavoro agile, per un utilizzo consapevole di un nuovo paradigma lavorativo.

Continua

Smart Working: pregi e difetti del lavoro agile (parte 2)

Smart working: tanti i vantaggi del nuovo sistema di lavoro. Le insidie? Sotto controllo, grazie alle dritte dei nostri consulenti

Continua

Welfare aziendale: ecco perché conta in azienda

Aumenta il risparmio aziendale e motiva i dipendenti: il Welfare Aziendale è lo strumento fondamentale per le imprese. Ecco perché è importante!

Continua

Welfare aziendale: pro e contro

Strumento fondamentale per le imprese, il Welfare aziendale presenta molti vantaggi. Ecco una guida per utilizzarlo al meglio!

Continua

Passaggio generazionale: dal problema alle possibili soluzioni

Passaggio generazionale: un momento molto delicato nella vita di un’azienda familiare.

Continua

Passaggio generazionale: la consulenza come risposta strategica

Il passaggio generazionale vuole una risposta strategica mirata: la consulenza

Continua

Rientro in ufficio post pandemia: come gestire al meglio il personale

Il rientro in ufficio dopo il lungo periodo di emergenza può destare qualche preoccupazione tra i dipendenti

Continua