Rimborsi più facili


Rimborsi ed errori nelle dichiarazioni: maggiori termini e semplificazioni nei rimborsi
Rimborsi più facili
La dichiarazione del contribuente può essere corretta a favore, con evidenziazione di un maggior credito o minor debito, entro termini più lunghi rispetto a quelli previgenti.

L’ art. 5 del D.L 193/2016 (GU del 24/10/2016) riscrive la disciplina delle dichiarazioni integrative, con la modifica dell’articolo 2, commi 8 e 8bis, del D.P.R. 322/1998, introducendo la possibilità di correzione della dichiarazione a favore entro i termini di decadenza dell’azione di accertamento.

Antecedentemente al D.L. 193/2016, la dichiarazione integrativa a favore, con evidenziazione di maggior credito o minor debito d’imposta, poteva essere presentata entro il termine di presentazione della dichiarazione successiva. Il nuovo comma 8 prevede che la dichiarazione integrativa/correttiva (per un maggior credito o minor debito) a favore del contribuente può essere presentata entro i termini di decadenza dell’azione di accertamento.

Da un punto di vista pratico l’eventuale credito scaturente può essere usato in compensazione o chiesto rimborso, in maniera differenziata a seconda del momento in cui viene presentata la dichiarazione integrativa e del tipo di Imposta.

La presentazione della dichiarazione integrativa comporta l’allungamento dei termini di decadenza dell’accertamento a partire dal momento di presentazione dell’integrativa limitatamente agli elementi oggetto dell’integrazione. Il decreto citato potrebbe subire modifiche in corso di approvazione.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Computer & CO., arriva il reverse charge

Al via il reverse charge per computer, console da gioco, tablet, laptop e dispositivi a circuito integrato

Continua

Sanzioni tributarie e ravvedimento: novità 2016

Tramite l'istituto del ravvedimento operoso, il contribuente può provvedere alla regolarizzazione spontanea di violazioni in ambito tributario

Continua

Crisi economica, il regime fiscale delle perdite di impresa

Nell’attuale periodo caratterizzato da bilanci spesso in perdita, bisogna porre attenzione nell’utilizzo delle stesse nei vari periodi di imposta

Continua