Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Risoluzione del contratto per inadempimento


Sentenza della Cassazione SEZ. II n. 15993 /2018
Risoluzione del contratto per inadempimento

Per poter intraprendere una azione di risoluzione per inadempimento contrattuale non è necessario quale condizione l'aver in precedenza costituito in mora la controparte.

La Cassazione con la sentenza 15993/2018 ha chiarito che unica condizione per poter ottenere la risoluzione di un contratto è il fatto dell'inadempimento di non scarsa importanza.

Viene pertanto chiarito che l'intimazione ad adempiere non è propedeutica all'azione di risoluzione; essa inveece risulta rilevante per alcuni effetti giuridici:

- dalla formalizzazione della costituzione in mora viene trasferito in capo al debitore il rischio della prestazione (cosiddetta perpetuatio obbligationis);

- inoltre, dopo la costituzione in mora, il debitore inadempiente diventa responsabile degli eventuali danni provocati dall'inadempimento medesimo.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Notifica inesistente. Appello accolto

Nulla la notifica se non vi è la prova dell'invio della seconda raccomandata

Continua

Cartella notificata dalle poste private: nullità

Sentenza n. 1302 2016 del Tribunale di RIMINI

Continua

Prescrizione della cartella esattoriale

Sentenza della Corte di Cassazione Sezioni Unite n. 758/2017

Continua

Notifica telematica di sentenza

Corte di Cassazione, sentenza 24292 2017 SEZ. III

Continua

Riforma del fallimento

Lavori in corso per la riforma fallimentare

Continua

Fisco e accertamenti bancari

Accertamenti bancari, presunzione legale di maggior reddito per i prelievi bancari

Continua

Azione di accertamento negativo

Azione di accertamento negativo e ripartizione dell'onere probatorio

Continua