Rottamazione bis in arrivo


Approvato in commissione Bilancio al Senato l’emendamento al d.l. 147/2017 che estende la rottamazione bis ai carichi affidati dal 2000-2017
Rottamazione bis in arrivo
Approvato in commissione Bilancio al Senato l’emendamento al decreto fiscale che estende la rottamazione bis ai carichi affidati all’ente per la riscossione dal 2000 al 2017.
Il provvedimento (Dl 148/2017), atteso all’esame dell’aula di Palazzo Madama mercoledì 15 novembre, passerà alla Camera per l’approvazione entro metà dicembre.

La domanda di adesione potrà essere presentata sino al 15 maggio 2018 con facoltà di optare per il pagamento in unica soluzione (entro il 31 luglio 2018) o in massimo 5 rate di pari importo ciascuna alle seguenti scadenze: luglio, settembre, ottobre e novembre 2018 e febbraio 2019.

Novità anche per i contribuenti che avevano proposto domanda di definizione agevolata ex d.l. 193/16 ma non avevano pagato nei termini una o più rate che potranno essere riammessi ai benefici della rottamazione.
Per questi ultimi il termine della presentazione della domanda slitta al 7 dicembre (il testo originario del decreto dava tempo fino al 30 novembre) con termine di pagamento della prima rata entro il mese di luglio 2018.

Per tutti coloro che non erano stati ammessi alla definizione agevolata ex dl 193/2016 perché non in regola con il pagamento del piano di rateizzazione accordato potranno presentare domanda di rottamazione entro il 15 maggio 2018. Il testo originario del D.L. 147/17 prevedeva come termine ultimo il 31 dicembre 2017.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse