Senza Durc i lavori non possono partire


L’irregolarità contributiva impedisce il rilascio del documento e fa scattare la sospensione del titolo abilitativo
Senza Durc i lavori non possono partire
Il Ministero del Lavoro ha sottolineato che, con l’avvento del Durc online, introdotto dal DM 30 gennaio 2015, il Durc irregolare non esiste, o meglio, l’irregolarità implica il mancato rilascio del Durc.

Nel sistema online, infatti, se le verifiche non danno esiti positivi è prevista una procedura di regolarizzazione.

Solo dopo il completamento di questo step può essere rilasciato il Durc.

Il Ministero ha anche ricordato, che nei lavori privati è il committente che deve chiedere il Durc a imprese e lavoratori autonomi per verificare la loro idoneità tecnico professionale, ma non deve più trasmetterlo all’Amministrazione che rilascia il titolo abilitativo.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Nuovo regolamento strutture ricettive extralberghi

Come cambia la gestione delle attività extralberghiere (Parte Prima), <br />Ostelli Per La Gioventù (art. 5)

Continua

Nuovo regolamento strutture ricettive extralberghi

Come cambia la gestione delle attività extralberghiere (Parte Seconda), <br />Case e appartamenti per vacanze (art. 7)

Continua

Nuovo regolamento strutture ricettive extralberghi

Come cambia la gestione delle attività extralberghiere (Parte Terza), <br />Bed and Breakfast (art. 9)

Continua

Deliberazione Regione Lazio 9 febbraio 2016, n. 36

Indirizzi e direttive per l`applicazione del “Piano Casa” (Parte Prima)

Continua

Roma, ecco lo sportello online per l’edilizia

Si parte il 15 maggio con CIL e CILA; successivamente la piattaforma sarà estesa a tutte le altre istanze

Continua