Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Separazione di fatto e separazione legale: quale differenza?


Solo la separazione legale - consensuale o giudiziale - ha efficacia giuridica e ciò la distingue dalla separazione di fatto
Separazione di fatto e separazione legale: quale differenza?

 

A causa dei costi necessari per l’assistenza legale, o semplicemente per inerzia, molti coniugi preferiscono separarsi “di fatto”, senza ricorrere ad un avvocato e senza recarsi in Tribunale.

Tale separazione, però, non ha alcun valore legale ed i coniugi restano, quindi, inconsapevolmente sottoposti ai medesimi reciproci doveri derivanti dal matrimonio: fedeltà, assistenza morale e materiale, condivisione dell’abitazione e collaborazione nell'interesse della famiglia (articolo 143 del codice civile).

Di qui la necessità di regolamentare la separazione già praticata dai coniugi in una veste che abbia effetti per il nostro ordinamento giuridico.

Tale è anzitutto la separazione consensuale, nella quale l'accordo dei coniugi - disciplinante gli aspetti familiari (tipologia dell'affidamento dei figli minori, diritto di visita del genitore non collocatario, assegnazione della casa familiare) e patrimoniali (alimenti /mantenimento a favore dell'altro coniuge, contributo al mantenimento dei figli minori) - passa al vaglio del Tribunale competente attraverso l'omologa delle condizioni di separazione.

Nei casi in cui ciò non sia possibile (non si è riusciti a raggiungere un accordo o vi sono rilevanti violazioni dei doveri coniugali) si ricorre alla separazione giudiziale, che dà luogo a un vero e proprio procedimento, con conseguenti aggravi di costi e spese per le parti coinvolte (ci si riferisce, non solo alle spese legali, ma anche ai compensi dell'eventuale perito nominato et similia).

Accanto a tali istituti, la recente normativa (L. n. 162/2014) ha introdotto la possibilità di separarsi attraverso il procedimento di negoziazione assistita da avvocati, senza passare per il Tribunale.

La propensione all'ascolto, connotante il nostro metodo lavorativo, fa sì che accompagniamo i coniugi in questo particolare passaggio, fissando diversi incontri al fine di far emergere i bisogni e le esigenze di tutti i soggetti coinvolti, favorendo il raggiungimento di un accordo di separazione e lasciando la separazione giudiziale quale extrema ratio.

Vi consigliamo vivamente di mettere ordine nelle vostre vite così da vivere più serenamente nel quotidiano, essendo ciò possibile anche nel nuovo assetto derivante dalla separazione!

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

I vantaggi di una separazione e di un divorzio congiunto

Procedura più snella, spese contenute, mantenimento dei rapporti interfamiliari: ecco le ragioni per preferire un accordo di separazione e di divorzio

Continua

Come quantificare il mantenimento pro (ex) coniuge e figli?

Tra gli elementi che influiscono sulla misura del mantenimento v'è l'assegnazione della casa familiare. Esempi pratici per comprendere meglio l'istituto

Continua

Convivenza e unione civile, differenze e tutele

Accanto alla famiglia tradizionale fondata sul matrimonio, si affermano sempre più le convivenze e le unioni civili. Il ruolo fondamentale del legale in questo ambito

Continua

Ai diritti dei bambini corrispondono i doveri dei genitori

Tutelare il superiore interesse del minore significa anche non esporlo ai conflitti tra genitori

Continua

Il fondo patrimoniale: cassaforte del patrimonio della famiglia

Il fondo patrimoniale, se usato propriamente, può assicurare risorse ai bisogni della famiglia

Continua

Tutti possono guardare al futuro con più ottimismo!

La legge sul dopo di noi, mediante la regolamentazione del trust, ha introdotto tutele a favore dei disabili

Continua

Il testamento: tutela dell’individuo e della sua volontà

Il testamento è l’atto che contiene le disposizioni di ultima volontà. Per questo va redatto come prescrive la legge

Continua

Infortuni sul lavoro e inosservanza delle misure di sicurezza

La mancata attuazione delle misure di sicurezza e il conseguente infortunio sul lavoro espongono il datore di lavoro inadempiente a una responsabilità civile e penale

Continua

Fondo di Garanzia Inps, recupero dei crediti nei rapporti di lavoro

Tra gli istituti a tutela del lavoratore, il Fondo di Garanzia Inps ha un ruolo decisivo in caso di fallimento del datore di lavoro

Continua

Licenziamento, conoscere l'istituto per una maggiore tutela

Il licenziamento per giusta causa e il licenziamento per giustificato motivo oggettivo. Quali tutele per il datore di lavoro e per il lavoratore

Continua

Il mobbing: caratteristiche, risvolti procedurali e risarcitori

Il mobbing, nelle sue varie accezioni (verticale/orizzontale, straining), implica un comportamento, reiterato, che incide sulla salute psichica del lavoratore

Continua

Il procedimento disciplinare per lavoratore e datore di lavoro

Il procedimento disciplinare: dalla contestazione all'(eventuale) irrogazione della sanzione

Continua

Il Coronavirus e gli effetti sui contratti già stipulati

Le limitazioni imposte dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covit-19 quali causa di risoluzione dei contratti per impossibilità sopravvenuta

Continua

Covid-19: tutela del diritto di visita di genitori separati/divorziati

Resta inalterato il diritto di visita dei figli, trattandosi di spostamento necessario rientrante tra le situazioni di necessità

Continua

Gli effetti del Coronavirus sui contratti di locazione

Sospensione/riduzione dei canoni di locazione per immobili sia ad uso abitativo sia ad uso commerciale. Cenni agli studenti universitari, lavoratori emigrati e negozi.

Continua

Coronavirus, asili e scuole private: sono dovute le rette?

Scuole e asili chiusi a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19: linee guida se le scuole private chiedono il pagamento delle rette

Continua

Smart working, lavorare ai tempi del Coronavirus

Lo smart - working, oggi largamente imposto a tutela della salute pubblica, se usato in modo intelligente, può inaugurare un nuovo rapporto tra lavoratori e datori

Continua

No al licenziamento per il lavoratore assente che assiste il disabile

Con la chiusura dei centri residenziali per i provvedimenti restrittivi da Covid-19, molti lavoratori si trovano licenziati per aver assistito il familiare disabile

Continua

Apertura e gestione del conto o del libretto pupillare: serve il giudice tutelare?

Trattasi di operazioni rientranti negli atti di ordinaria amministrazione, ragion per cui è superflua l'autorizzazione del Giudice Tutelare

Continua

Minori in conflitto di interesse con i genitori. Il curatore speciale

Tra i casi in cui è opportuna la nomina del Curatore Speciale v'è la sussistenza di un conflitto di interessi tra figlio e genitori: ruolo e funzioni

Continua