Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Reclamo servizi VAS non richiesti, ecco come difendersi!


Ecco cosa fare in caso di servizi a pagamento non richiesti su mobile, i cosiddetti SERVIZI VAS a pagamento, che si attivano accidentalmente e prosciugano il credito
Reclamo servizi VAS non richiesti, ecco come difendersi!

Proprio mentre navighi sul tuo cellulare o giochi, sfiori accidentalmente un banner pubblicitario, oppure, di punto in bianco, inizi a ricevere sms dai contenuti più fantasiosi, e così, senza neanche accorgertene, ti ritrovi abbonato ai servizi a pagamento più disparati. Ma difendersi è possibile: ecco come!

Si nascondono dietro nomi ogni volta diversi (SMART TV, LOTTOTOP, VIDEON, TUKTUK, ecc…), compaiono in bolletta in mezzo al resto dei costi, cercando di camuffarsi tra le altre voci delle offerte per le tariffe cellulari.

Sono i servizi non richiesti: abbonamenti di cui non si era mai sentito parlare prima di vederli comparire sulla bolletta mensile.

Lo avete segnalato in tanti: mentre si naviga dallo smartphone, sfiori accidentalmente un banner pubblicitario e ti ritrovi abbonato in men che non si dica. Oppure, mentre stai giocando sul telefono, nell'intento di chiudere una finestra di pop-up, scatta la sottoscrizione ai servizi più disparati. Spesso capita anche che credi di navigare utilizzando le soglie previste dal tuo piano tariffario e, invece, poi scopri che non ti hanno rinnovato la promozione e stai spendendo soldi senza neanche rendertene conto. O che inizi a ricevere sms di vario genere, con contenuti a pagamento, senza aver mai richiesto alcuna attivazione.


Cosa fare in caso di attivazione non richiesta

Durante la navigazione su smartphone è bene fare attenzione. Evita di cliccare sui banner pubblicitari e stai attento a non sfiorarli neppure per sbaglio, se non vuoi attivare il relativo abbonamento.

Tieni sempre monitorato il tuo credito e, se ti accorgi di qualche addebito sospetto, contatta il tuo operatore. Chiama immediatamente il call center e richiedi la disattivazione immediata del servizio. A questa telefonata, fai seguire un reclamo scritto, indirizzato alla compagnia telefonica, ribadendo la volontà di disattivare il servizio non richiesto e chiedendo la restituzione di quanto indebitamente sottratto.

Qualora nonostante la disattivazione del servizio attivatosi, il fenomeno si dovesse ripetere in prosieguo, la soluzione definitiva consiste nel richiedere l'attivazione del barring sms. Si tratta di un servizio che blocca gli sms come i servizi di sms premium, ovvero i messaggi a pagamento in decade 4x (in particolare 43, 44, 46, 47, 48 e 49) come oroscopo, chat, ricette e servizi vari. La procedura cambia a seconda dell'operatore.

Diritti in caso di attivazione non richiesta: in caso di attivazione di un servizio VAS senza il tuo consenso, il tuo gestore telefonico è tenuto a restituire l'importo sottratto, anche in caso di disservizi reiterati. Inoltre, come stabilito dall'AGCOM, oltre al rimborso, con la delibera 347 / 18 / Cons Allegato A hai diritto alla liquidazione ulteriore di un equo indennizzo pari a €2,50 per ogni giorno di attivazione non richiesta. Se il tuo gestore non riscontra il tuo reclamo entro 45 giorni hai diritto, inoltre, ad un indennizzo per mancata risposta pari a €2,50 per ogni giorno di ritardo.

 

Articolo del:



L'autore è esperto in Diritto dei consumatori
AVV. ALESSANDRO D'AGOSTINO
Napoli, VIA CUPA S.PIETRO 73 SC R 80147
80147 - Napoli (NA), Campania


L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Reclami disservizi telefonici? Sì con l'avvocato, già in Conciliaweb

In caso di controversie telefoniche, l'utente che dovrà ricorrere alla piattaforma Conciliaweb potrà farsi assistere da un avvocato sin dall'avvio della procedura

Continua

Multe sotto i mille euro, non è necesario lo sgravio

Cassazione: per i debiti erariali sotto i mille euro lo stralcio è automatico senza sgravio

Continua

Autovelox: il verbale deve indicare il carattere della postazione

Autovelox, ribadita la necessità della preventiva segnalazione delle postazioni di controllo e l'indicazione nel verbale del loro carattere permaente o temporaneo

Continua

Tracciato raccomandata postale del web di Poste fa piena prova legale

Per la Cassazione le informazioni sul tracciato della spedizione risultanti dal sito web di Poste consentono di ritenere perfezionata la notifica

Continua

Sì alla giurisdizione del giudice italiano nei danni da ritardo aereo

È il giudice italiano a dover decidere sul risarcimento dei voli in ritardo o cancellati acquistati online in Italia o che abbiano come destinazione il nostro Paese

Continua

Coronavirus, se e come chiedere il rimborso del viaggio

La paura del contagio e le disdette dei viaggi : le regole che tutelano i consumatori

Continua

Coronavirus: le novità per chi viaggia in aereo alla luce del DPCM

Coronavirus: ecco le informazioni in breve per chi viaggia in aereo alla luce delle nuove restrizioni italiane ed internazionali

Continua