Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Legge di Bilancio 2019, le novità sul super ammortamento


Super ammortamento: aumenta la percentuale di maggiorazione e riviste le tempistiche
Legge di Bilancio 2019, le novità sul super ammortamento

Il super ammortamento è l’agevolazione che, accanto all’iper ammortamento al 250 per cento, mira ad incentivare lo sviluppo delle imprese. E’ entrata in vigore nel 2016 con la legge di stabilità con l’unico scopo di aiutare i soggetti titolari di reddito d’impresa e gli esercenti di arti e professioni.


Il super ammortamento è una deduzione extra contabile, cioè consiste in una variazione in diminuzione della base imponibile su cui vanno ad essere calcolate poi le imposte.


È possibile portare in deduzione contabile soltanto gli investimenti dal costo non superiore a 516 euro (il Testo Unico delle Imposte sui Redditi indica che per i beni il cui costo unitario non è superiore ad euro 516,46 è consentita la deduzione integrale delle spese di acquisizione nell’esercizio in cui sono state sostenute) e per tali tipologie di spese l’agevolazione sarà pari al 150% a partire dal 15 ottobre 2018 e fino al 31 dicembre 2019.


Da ottobre e fino alla fine dell’anno si troveranno a coesistere due diverse fattispecie di super ammortamento: quello “ordinario” al 130% e quello maggiorato al 150% secondo quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2019.
•    Per le imprese minori il super ammortamento sarà pari al 150% per gli investimenti di importo fino a 516 euro effettuati dal 15 ottobre 2018 e fino al 31 dicembre 2019;
•    Per gli investimenti di importo superiore, il costo dei beni strumentali potrà essere dedotto al 130%, ma soltanto in caso di investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2018.


Le novità contenute nell’emendamento sono almeno tre:
•    la prima riguarda, per l’appunto, la mini-proroga del super ammortamento nel 2019;
•    la seconda riguarda la percentuale di maggiorazione, che passa dal 30% attuale al 50%;
•    la terza riguarda le tempistiche: le nuove regole saranno in vigore già dal 15 ottobre 2018.


Si applica agli investimenti effettuati nel corso del 2018 con la possibilità di completare l’investimento entro il 31 dicembre 2019 se entro il 31 dicembre 2018 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.


Per il super ammortamento, la data di completamento dell’investimento è il 30 giugno 2019 se entro il 31 dicembre 2018 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

 

Possono richiedere tali agevolazioni tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, comprese le imprese individuali assoggettate all’IRI con sede fiscale in Italia, incluse le stabili organizzazioni di imprese residenti all’estero indipendentemente dalla forma giuridica, dalla dimensione aziendale e dal settore economico in cui operano. Anche i contribuenti nel regime dei contribuenti minimi potranno utilizzare l’agevolazione fiscale del super ammortamento 2018 al 130 per cento.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Progetto Fila

Uno dei nuovi bandi della Regione Campania con cui si può accedere a Work experience e Tirocini retribuiti presso aziende che ne hanno bisogno

Continua

Resto al sud

Una nuova opportunità per chi vuole investire nel proprio futuro

Continua

Nuovo regolamento sulla protezione dei dati personali

Panoramica evolutiva della normativa sulla privacy più noto come GDPR

Continua

Credito di imposta in beni strumentali

Credito d'imposta, un aiuto concreto per gli imprenditori del sud per l'acquisto di beni strumentali

Continua