Trasmissione telematica fatture e corrispettivi


Opzione esercitabile entro il 31 marzo 2017
Trasmissione telematica fatture e corrispettivi
Il Decreto Legislativo n.127 del 5 agosto 2015 ha dato la possibilità anche ai soggetti passivi privati di trasmettere telematicamente le operazioni IVA, in cambio di semplificazioni fiscali e riduzioni degli adempimenti.
Dal 1° gennaio 2017, infatti, si potrà optare per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati di tutte le fatture emesse e ricevute. Per incoraggiare questa scelta inoltre, è stato messo a disposizione un portale gratuito da parte delle Entrate per la generazione, la trasmissione e la conservazione delle fatture elettroniche anche tra soggetti privati.
Tutti i soggetti che opteranno per la comunicazione di tutte le fatture o la memorizzazione/trasmissione telematica dei corrispettivi saranno soggetti ad una serie di semplificazione ed esoneri dalla presentazione dei seguenti modelli:
- comunicazione clienti-fornitori;
- comunicazione operazioni black-list;
- presentazione dei modelli Intrastat (limitatamente agli acquisti intracomunitari di beni e servizi);
- comunicazione dei dati dei contratti stipulati dalle società di leasing, di locazione e noleggio;
- comunicazione degli acquisti di beni da San Marino.
I contribuenti che vogliono avvalersi, già dal 2017, dell’opzione relativa alla memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi ovvero dell’opzione per la trasmissione telematica dei dati delle fatture, possono farlo, per il primo anno di applicazione, esercitando le opzioni entro il 31 marzo 2017.

L’opzione va esercitata esclusivamente in modalità telematica, tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Articolo del:


di Studio Molinaro

Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse