Richiedi una consulenza in studio gratuita!

L'omessa notifica è rilevabile d'ufficio


Il giudice tributario ha il dovere di rilevare d'ufficio l'omissione da parte del concessionario dell'atto prodromico
L'omessa notifica è rilevabile d'ufficio

La Corte di Cassazione ha emesso, in tempi assai recenti, un provvedimento di notevole importanza sul piano processuale.

Con l’Ordinanza n. 12237 del 09.05.2020, la III Sezione ha sancito un principio innovativo che riguarda l’omessa notifica di un atto prodromico tributario, statuendo che il Giudice ha il dovere di rilevare d’ufficio tale vizio.

In particolare, la Corte di Cassazione al termine di un procedimento che aveva ad oggetto la mancata regolare notifica dell’atto prodromico sotteso all’iscrizione ipotecaria da parte del concessionario ha disposto che “Tutte le volte che sia invocata l’esistenza o l’invalidità di un atto giuridico, il Giudice ha il compito verificare la conformità dell’atto che si sottopone al suo esame, col relativo schema legale: e, quindi, la sussistenza dei presupposti, il rispetto delle forme e la pertinenza dei contenuti. La difformità dallo schema legale è sempre rilevabile d’ufficio”.

Come è noto, infatti, nell’emanazione di un atto tributario il concessionario deve tener conto di un procedimento che prevede una sequenza specifica di determinati atti, la cui omissione e/o mancanza, incide sulla regolarità dell’intero procedimento esattivo.

La portata innovativa di questa pronuncia, risiede nella circostanza che il Giudice potrà rilevare d’ufficio l’eventuale mancata notifica dell’atto prodromico, essendo questa eccezione non riservata esclusivamente all’impulso di parte.

Ciò, dunque, comporta un’ulteriore garanzia per il contribuente che vorrà impugnare in sede giudiziari gli atti tributari.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Family Act: quali benefici per le famiglie italiane?

Family Act: ecco le misure di sostegno alle famiglie per far ripartire l'Italia

Continua

E' nulla la cartella di pagamento se manca la C.A.D.

La Cassazione ha stabilito che la cartella di pagamento è nulla se non viene prodotta la comunicazione di avviso deposito

Continua

L'istanza di rateizzazione non vale come riconoscimento del debito

Non è precluso al contribuente che abbia presentato istanza di rateizzazione del debito impugnare l’atto tributario che si ritiene viziato

Continua

Omessa dichiarazione dei redditi: responsabilità del professionista?

Il professionista che omette di presentare la dichiarazione dei redditi del contribuente non sempre è responsabile

Continua

Cartelle e pignoramenti: nuova sospensione in vista

Nella nuova manovra del Governo c'è la proroga al 31 dicembre della sospensione dei versamenti in scadenza da marzo 2020

Continua