Variazione della planimetria catastale


La variazione catastale è un passaggio fondamentale nell'aggiornamento della planimetria di un'unità immobiliare
Variazione della planimetria catastale
Per variazione catastale si intende la procedura, effettuata con programma docfa, con la quale viene aggiornata la planimetria catastale di un’unità immobiliare presso l`Agenzia delle Entrate, ex Agenzia del Territorio (Catasto).
Questa procedura viene fatta in seguito a variazioni effettuate presso l’unità immobiliare come la diversa distribuzione degli spazi interni, fusione, frazionamento, cambio di destinazione d’uso, ecc.

In seguito alle varie procedure urbanistiche come C.I.L.A., S.C.I.A., D.I.A. e della fine lavori di dette pratiche, c’è un limite di tempo per effettuare la variazione, cioè di 30 giorni altrimenti l’Agenzia delle Entrate applicherà sanzioni pecuniarie.

E’, inoltre, necessaria in caso di atto notarile, per la stipula dello stesso, l’esatta rappresentazione, quindi, la corrispondenza tra la planimetria catastale e lo stato di fatto dell’unità immobiliare.

Offro una consulenza gratuita presso il mio ufficio per qualsiasi chiarimento e informazione.

Geom. Cristian Pulcini

Articolo del:


di Geom. Cristian Pulcini

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse