Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Volatilità dei mercati: nemica o amica?


La ricomparsa della volatilità è sempre sinonimo di crisi finanziaria?
Volatilità dei mercati: nemica o amica?
Volatilità: scomoda compagna di viaggio o portatrice di opportunità?

Comprereste una asset class il cui andamento sia rappresentato da un grafico in continua decrescita, passando da più di 80 ad un valore odierno di circa 4?

Forse, neanche il peggior titolo della "vecchia" new economy o il meno "efficiente" titolo bancario italiano riuscirebbe ad avere questo grafico!

Ed invece quello sarebbe il grafico di un derivato che replica l'andamento della volatilità.

Nel lontano e tempestoso autunno del 2008, la volatilità, misurata tramite il famoso indice VIX, altresì noto come "l’indice della paura", io preferirei "l’indice delle sorprese prevedibili", toccò il valore di 80.

Misurava quindi la enorme tensione che i mercati provavano prima, durante e dopo la tempesta "subprime", culminata con il fallimento di Lehman Brothers.

Adesso, con mercati inondati da svariati "quantitative easings" lo stesso derivato del VIX è passato dal giugno del 2013 da 44,65 a circa 4, indicando una apparente assenza totale della volatilità.

Il 15/1/2018, in un gennaio "troppo bello per essere vero" valeva solo 3,74, ma quel piccolo "dente" in su che si vede nel grafico registra, in pochi giorni, un balzo a 5,48. A voi il calcolo della percentuale!

Ho parlato con le più grosse case d’investimento: l’unica raccomandazione su cui concordano tutte è il ritorno della volatilità.

Non sto ovviamente consigliando questo derivato, è per cuori molto forti, sto rimarcando il fatto che la grande assente dai mercati, la volatilità, tornerà.

Quando? Quando quello che io chiamo il "teatrino della finanza" fingerà di stupirsi della imprevedibilità di eventi prevedibili. Medicina? Piani di accumulo, sempre e comunque. Alla prossima puntata...

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

La validità "terapeutica" dei piani di accumulo

Investimenti in dosi massive o omeopatiche?

Continua

I P.I.R. a piano di accumulo

Questo articolo è la naturale conseguenza dei primi due miei articoli. Presento un vantaggioso modo di approcciare i PIR con il metodo del pac

Continua