Volskwagen condannata da un Tribunale tedesco


Il Tribunale di Hildesheim, nella Bassa Sassonia è il primo a condannare direttamente la casa automobilistica
Volskwagen condannata da un Tribunale tedesco
Per la prima volta un Tribunale condanna direttamente la casa automobilistica al pagamento di una somma di danaro all'acquirente di una "Skoda Yeti 2.o Tdi", per averla messa in commercio munita del noto dispositivo che manipolava i gas di scarico.

Il Tribunale ha stabilito che l'azione del venditore "ha costituito una illegale manipolazione del controllo del motore", simile all'azione di chi ha messo in commercio nel 2015 lasagne con ripieno di carne di cavallo rispetto a quella bovina dichiarata e l'aver "illegittimamente disatteso norme cogenti".

Il Collegio ha quindi accertato la frode e a nulla è valsa la difesa della convenuta che sosteneva che andassero accertate le eventuali singole responsabilità personali dei dipendenti, che pure non è stata in grado di indicare.

Anzi, il Tribunale ha chiosato: "decisioni di tale portata hanno conseguenze economiche enormi e non è verosimile che ciò possa esser stata l'opera autonoma di qualche programmatore di basso profilo".
E' stato riconosciuto un importo di € 26.499,00.

Articolo del:


di Avv. Filippo Crippa Sardi

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse