Voluntary disclosure: dubbi operativi e non


Si attende un emendamento che confermi quanto chiarito dal sottosegretario alle finanze Zanetti in merito ai termine di presentazione della procedura
Voluntary disclosure: dubbi operativi e non
Oggi dovrebbe arrivare un emendamento che confermerà quanto chiarito dal sottosegretario alle finanze Enrico Zanetti. Il sottosegretario ha chiarito che sia le istanze presentate entro il 30 settembre che quelle presentate successivamente potranno essere integrate entro il prossimo 30 dicembre; oltre all'integrazione, secondo il chiarimento, sarà inoltre possibile depositare entro la stessa data la relazione illustrativa.

Ma i dubbi, come sa bene chi si sta occupando della materia, non finiscono qui...oltre a quelli sulle tempistiche ve ne sono molti altri di tipo operativo...abbiamo letto molta documentazione sulla procedura di rientro dei capitali ma poco ci ha aiutato a capire come affrontare alcuni aspetti pratici...

Come si calcolano le plusvalenze legate alla cessione dei titoli detenuti nel portafoglio del cliente? E` possibile compensare le plusvalenze con le minusvalenze? In che modo è possibile dimostrare, con una prova che sia accettata dal fisco, che un soggetto che ha la procura su un conto corrente non lo abbia effettivamente utilizzato?

Dopo giorni di studi, approfondimenti ed incontri ci siamo chiariti un pò le idee ma non è stato facile...sarebbe stata utile una circolare dell'agenzia che fornisse precisazioni dal taglio maggiormente operativo per evitare eventuali problemi in sede di contraddittorio.

Articolo del:


di Dott.ssa Comm. Angela Alessandro

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse