Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Welfare in azienda? Fra emozioni e comunicazione!


Il welfare aziendale non può prescindere dalle emozioni, la formazione unita ad una comunicazione interna ed esterna ne garantiranno il successo
Welfare in azienda? Fra emozioni e comunicazione!
Il welfare rientra proprio nel contesto emotivo. Pianificare un progetto di welfare non può prescindere dal guardare i dipendenti e vedere non solo dei prestatori d’opera, bensì significa vedere le loro famiglie, le loro difficoltà personali, anche fuori dall'ambiente lavorativo, cercare di comprendere il mondo che circonda la tua azienda. Dove vivono queste persone? Esistono servizi, scuole, strade adeguate?
Il welfare è lo strumento che può efficacemente portare le persone ad accettare anche quei continui, sovente molto profondi, cambiamenti a cui sono sottoposte oggi le aziende grandi e piccole; per questo bisogna pensare alle emozioni delle persone, a ciò che pensano, perché il cambiamento spiazza, non piace, crea un senso di insicurezza continuo, andandosi a ripercuotere negativamente sulla qualità del lavoro.
Il welfare non risolve tutti i problemi, ma aiuta tantissimo, generando quel senso di appartenenza, che aiuta a superare brillantemente l’insicurezza dei cambiamenti.
- La formazione
Un buon esempio di welfare consiste, anzi, dovrebbe passare dalla formazione continua delle persone che lavorano con noi, preparare le persone a svolgere compiti differenti in maniera che possano sempre essere "intercambiabili" oppure a svolgere in un altro modo i compiti quotidiani, offre grandi opportunità, permette di avere personale più qualificato, intercambiabile in ogni momento, inoltre consente al manager oppure all'imprenditore di individuare e valorizzare quelle risorse che gli consentiranno un aumento qualitativo dell’intera azienda; sarà importante anche per il personale che si vedrà aperta una vera possibilità di crescita professionale e di avanzamento di carriera una volta tanto fondata sulla meritocrazia.
- Comunicazione interna
Il Welfare aziendale è anzitutto fondato sulla comunicazione; un piano di welfare non ben comunicato o peggio non comunicato affatto, che non riesca a coinvolgere direttamente coloro che lavorano nell'azienda a tutti i livelli, dall'operaio al manager all'imprenditore, o che abbia come unico obiettivo il solo abbattimento dei costi, lo rende inevitabilmente superficiale e necessariamente temporaneo e di conseguenza destinato al sicuro fallimento, con gravi ripercussioni sia sull'imprenditore che sull'azienda tutta.
Una comunicazione interna portata avanti anche con l’utilizzo di tecnologie innovative. Pensiamo per un attimo, invece delle mail, che vanno, vengono, si leggono, non si leggono, all'utilizzo di Telegram per le comunicazioni interne aziendali: è un metodo facile, veloce, sicuro, tutti sono in grado di sapere esattamente cosa sta accadendo intorno a loro, si vede quando i messaggi sono stati letti e da chi. Innovare, pensare in maniera laterale, sono le grandi virtù delle PMI italiane che ci hanno reso famosi ed invidiati in tutto il mondo. Direi che è giunta l'ora di mettere davvero in pratica queste virtù.
- Comunicazione esterna
Significa impostare un piano di comunicazione che vada a promuovere sul territorio e non solo, i valori aziendali, che rafforzi in questo modo la posizione del brand, comunicare in maniera forte e costante quanto si sta facendo in azienda in termini di etica, di responsabilità sociale, ad esempio redarre un codice etico, oppure un bilancio sociale o ancora meglio uno ambientale; queste iniziative serviranno per rafforzare il posizionamento del brand sul mercato, con relativamente poca spesa si possono ottenere vantaggi enormi.
Oggi siamo immersi nel web; esso è divenuto oramai un prolungamento della realtà quotidiana, un aspetto della comunicazione esterna di cui tenere la debita considerazione; è che le persone parlano e non più soltanto fra di loro, oggi siamo connessi al mondo intero, ogni tuo dipendente non è solo un operaio è il tuo (forse inconsapevolmente) agente di marketing! Un ambiente negativo, sporco, con poca attenzione...una volta fuori il dipendente non parlerà certo bene della tua azienda e con l’avvento dei social media il fenomeno può diventare virale ed assumere dimensioni inimmaginabili con gravi effetti sulla competitività aziendale.
In definitiva da un buon piano di welfare hai soltanto da guadagnare e per di più con degli investimenti minimi. Il punto però è che un piano di welfare va organizzato per bene, non è un escamotage per "fare cassa" bensì un investimento di lungo periodo per la tua azienda (e le tue tasche).
Visto che sei arrivato fino a qui, direi che è giunto il momento di dirmi la tua, hai mai pensato di organizzare nella tua azienda un piano di welfare aziendale?

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Successione quello che (FORSE) non sai

Il ricambio generazionale in azienda richiede sempre un'attenta pianificazione a tavolino per evitare conseguenze negative

Continua

Consulenti nel welfare, collaborare per crescere!

Consulente del lavoro e consulente finanziario, due figure chiave nel welfare aziendale. Come poter crescere collaborando

Continua

Più competitivo? Usa il WELFARE AZIENDALE!

Come il welfare aziendale porterà benefici importanti alla tua azienda

Continua

Progettare il welfare aziendale le basi

Come si progetta un piano di welfare aziendale? Primo di una serie di articoli dedicati, oggi partiamo dai fondamentali

Continua

Welfare aziendale fra cliente e lavoratore

Il welfare aziendale non si esaurisce solo all'interno dell'azienda ma coinvolge fornitori e clienti attuali, ma soprattutto quelli futuri.

Continua

Progettare un Welfare Aziendale il questionario

Un piano di welfare aziendale passa dall'analisi dei reali bisogni dei lavoratori, dell'ambiente di lavoro dalla percezione stessa del lavoro.

Continua

Progettare il welfare aziendale: IL CLIMA

Il primo passo nella creazione di un piano di welfare aziendale è senza dubbio quello di creare un clima interno all'azienda che sia adeguato

Continua

Welfare aziendale un fatto di comunicazione

Il welfare aziendale in italia muove i primi passi ma i gap da colmare sono ancora molti qui troverai qualche soluzione

Continua

Dal Benefit al Welfare Aziendale

Come cambia la gestione delle risorse nelle PMI, passando da una logica di benefit ad una di Welfare

Continua

MIFID2, la vera difesa del risparmiatore

MIFID2: le nuove normative a difesa del risparmiatore, quali sono i tuoi diritti nei confronti delle banche

Continua

Investire con successo? Certo ma con metodo!

Investire con successo è certamente possibile, a patto però, che lo si faccia con metodo e rispettando determinate condizioni.

Continua

MIFID2 Tutela del Risparmio 3 cose che DEVI sapere

Le 3 cose che DEVI assolutamente conoscere delle MIFID2 le nuove normative europee a tutela del risparmio.

Continua

Previdenza tutti ciò che (DOVRESTI) Sapere

Se ti stai chiedendo in che modo, una polizza di previdenza integrativa possa esserti utile, qui troverai la risposta.

Continua

TFR al Fondo pensione? Vantaggi per l'azienda

Generalmente il trattamento di fine rapporto viene utilizzato dalle aziende come “forma di autofinanziamento”, come “liquidità di cassa”

Continua

I Titoli di Stato sono sicuri?

Con l'introduzione delle CACs (Clausole Azione Collettiva) viene de facto ridimensionata la figura dello Stato come garante assoluto

Continua

Prima d'investire, valuta l'Orizzonte Temporale!

Quando ci si approccia ad un investimento bisogna avere ben chiaro in mente per quanto tempo potrai ragionevolmente tenere investiti i tuoi soldi

Continua

Assicurazioni viaggio, proteggiti PRIMA di partire

Prima che la vacanza dei tuoi sogni diventi incubo, prendi precauzioni...è facile!

Continua

Liquidità sul conto corrente ma Conviene davvero?

Detenere i propri risparmi sul conto corrente o strumenti di liquidità pensi davvero che sia la scelta più conveniente?

Continua

Welfare aziendale si può ma con la rete d'impresa!

Il welfare aziendale coniuga la necessità di protezione del potere di acquisto da parte dei lavoratori con l’esigenza di rendimento aziendale

Continua

Sesa SpA, il Welfare si fa Territoriale!

Il welfare oggi da aziendale si fa territoriale, vediamo come in un esempio concreto

Continua

Welfare Aziendale? Ascolta i tuoi Dipendenti!

Comprendere i bisogni reali dei dipendenti, primo passo verso il successo del piano di Welfare

Continua

Millenials, un Welfare da (Ri)pensare?

Il welfare preconfezionato ai millenials va stretto e l'aumento salariale non è una priorità

Continua

La chiave per Proteggere i TUOI risparmi!

Che fine potrebbero fare i tuoi risparmi? Oggi ti offro la soluzione

Continua

Mercati e Risparmio la regola d'oro che TI RIGUARDA!

Esiste una regola d'oro in finanza che se disattesa comporta danni seri ai tuoi risparmi

Continua

Proteggere i risparmi? Usa una Unit Linked!

Una sola domanda, come proteggo i miei risparmi? Io ti offro una possibile soluzione!

Continua

Proteggi (davvero) i risparmi, usa il Fondo Comune!

Come proteggere i propri risparmi usando i Fondi Comuni d'investimento

Continua

Proteggi (davvero) i tuoi risparmi, usa un Fondo Comune!

Come proteggere i propri risparmi usando un fondo comune d'investimento.

Continua

Fondi Comuni, come (dovresti) usarli

Come e quando usare un Fondo Comune? Quali sono i rischi? Qui troverai le risposte

Continua

Strumenti Finanziari, quali sono e quando usarli!

Ogni strumento finanziario ha uno scopo che dovrebbe coincidere con i tuoi obiettivi di rendimento

Continua

Le 4 Fasi del ricambio generazionale in azienda

Quando si diventa consapevoli della necessità di pianificare il ricambio generazionale in azienda?

Continua

I 5 requisiti per un ricambio generazionale di successo!

La quasi totalità delle PMI Italiane hanno in comune il fatto di essere a conduzione famigliare

Continua