Richiedi una consulenza in studio gratuita!

AVV. MATTO VITTORIO GIUSEPPE - STUDIO LEGALE

20122 Milano (MI)



Attività prevalente d`esercizio

Diritto del lavoro


Lo studio

Il nostro obiettivo è garantire il massimo della professionalità affinché l’assistenza prestata alla clientela, sia essa costituita da aziende o da privati, risponda ai più elevati standard qualitativi, soprattutto nel campo del diritto del lavoro, della fornitura di servizi in appalto ed outsourcing, dei rapporti di agenzia e distribuzione, del data protection, della contrattualistica commerciale generale e della gestione interna dei meccanismi di funzionamento di società ed imprese.


Profilo personale

L’attività, svolta nel campo del diritto del lavoro, si articola, fra l’altro, nella consulenza on time relativa alla gestione del personale, con particolare riferimento alla redazione di contratti di lavoro e di servizi e all’applicazione di sanzioni disciplinari; nella risoluzione delle problematiche relative ai rapporti di lavoro individuali di dipendenti, managers ed amministratori; nell’assistenza per la parte giuslavoristica in operazioni di acquisizioni e trasferimenti di azienda; nello sviluppo di una specifica esperienza nella gestione dei principali aspetti connessi alla risoluzione delle controversie, sia in sede di contenzioso giudiziale sia in sede extra-giudiziale. Con riferimento agli aspetti giudiziali, vengono seguite le relative procedure sia nella fase di preparazione degli atti rilevanti sia nella eventuale fase di negoziazione con il personale coinvolto, sulla base delle diverse situazioni aziendali e coordinando le attività legali con le richieste e le esigenze del management delle aziende.
E’ stata sviluppato, altresì, una particolare specializzazione nella gestione degli aspetti legali connessi all’applicazione della normativa in materia di data protection e di responsabilità amministrativa delle imprese, anche attraverso la predisposizione ed implementazione di appositi strumenti di regolamentazione interna, nonché in materia societaria e di funzionamento interno delle persone giuridiche, oltre che nel campo del diritto commerciale. Ha organizzato, ed ha tenuto in qualità di relatore, seminari per aziende, aventi ad oggetto aspetti legali e gestionali in materia di diritto del lavoro, sia in Italia sia in UK. Dal febbraio 2009 ha costituito in Milano un’autonoma struttura di assistenza e consulenza legale, operativa anche nell’ambito del rapporto di agenzia e distribuzione, della contrattualistica commerciale generale e della gestione dei rapporti societari e dei relativi contenziosi. È redattore di articoli in materia di diritto de lavoro per riviste specializzate.


Servizi offerti dallo studio

Civile giudiziario

Civile stragiudiziario

Diritto commerciale

Diritto del lavoro

Diritto sindacale

Diritto societario

Marchi e brevetti

Patrocinante in Cassazione

Privacy e Data Protection


Collaborazioni

Si mantengono collaborazioni costanti con consulenti d'azienda in materia di ottimizzazione della fiscalità d'impresa e con commercialisti.


Pubblicazioni

• PROSECUZIONE AUTOMATICA DEL RAPPORTO DI LAVORO E NULLITÀ DEL LICENZIAMENTO NON FONDATO SU MOTIVI DIVERSI DAL TRASFERIMENTO D’AZIENDA, Rivista Italiana di Diritto del Lavoro, 1999, II, 410.
• IL MOBBING FRA DANNO ALLA PERSONA E LESIONE DEL PATRIMONIO PROFESSIONALE, Diritto delle Relazioni Industriali, 1999, IV, 491.
• IL MOBBING NELLA PRIMA RICOSTRUZIONE GIURISPRUDENZIALE, Diritto delle Relazioni Industriali, 2000, III, 385.
• I DIRITTI DEI DIPENDENTI DELL'APPALTATORE FALLITO VERSO LA P.A. COMMITTENTE: FINALITÀ E CAMPO DI APPLICAZIONE DELL'AZIONE EX ART. 1676 C.C., Rivista Italiana di Diritto del Lavoro, 2002, I, 45.
• DIRITTO DI CRITICA, ESERCIZIO DI UNA RESPONSABILITÀ POLITICO-SINDACALE E LICENZIAMENTO, Orientamenti di Giurisprudenza del Lavoro, 2002, III, 452.
• CONTRATTO DI AGENZIA E INDENNITÀ DI CESSAZIONE DEL RAPPORTO: CONCORSO FRA NORMATIVA LEGALE E NORMATIVA CONTRATTUALE, Orientamenti di Giurisprudenza del Lavoro, 2002, IV, 732.
• IL RAPPORTO DI LAVORO CON ELEMENTI DI INTERNAZIONALITÀ: LEGGE APPLICABILE IN MANCANZA DI SCELTA DEI CONTRAENTI, Orientamenti di Giurisprudenza del Lavoro, 2003, I, 73.
• IL LICENZIAMENTO DISCIPLINARE: PUBBLICITÀ DEL CODICE DISCIPLINARE E RILEVENZA DELLE PREVISIONI CONTRATTUALI, Orientamenti di Giurisprudenza del Lavoro, 2005, I.
• VIDEOSORVEGLIANZA, CONTROLLI A DISTANZA E “CONTROLLI DIFENSIVI” FRA LIBERTÀ DI FORME E PROCEDURE DI AUTORIZZAZIONE, Il Giurista del Lavoro, 2011, n. 5 (maggio).
• CONTRATTO COLLETTIVO, SUPERAMENTO DEI LIMITI QUANTITATIVI ALLA STIPULAZIONE DI CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO, CONSEGUENZE SANZIONATORIE, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2011, n. 32.
• DA TEMPO PIENO A PART-TIME: DISCREZIONALITÀ DEL DATORE DI LAVORO, CRITERI DI SCELTA, DIRITTI DEL PRESTATORE DI LAVORO, Il Giurista del Lavoro, 2011, n. 9 (settembre).
• LAVORATORI INVALIDI ASSUNTI OBBLIGATORIAMENTE: MANSIONI INCOMPATIBILI CON LA CONDIZIONE DI SALUTE, ASSENZA PER MALATTIA E COMPORTO, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2011, n. 41.
• Monografia LA “CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI PROSSIMITÀ”, L’EFFICACIA GENERALE E LA FACOLTÀ DI DEROGA: DUBBI TEORICI E CRITICITÀ OPERATIVE, Gruppo Euroconference spa, I Edizione Novembre 2011.
• LAVORO A TERMINE ILLEGITTIMO, COLLEGATO LAVORO E INDENNITÀ RISARCITORIA: L’ULTIMA PAROLA DELLA CORTE COSTITUZIONALE, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2012, n. 4.
• COMPIMENTO DEL 65° ANNO DI ETÀ E ART.18 DELLO STATUTO: ALCUNI SPUNTI DI RIFLESSIONE SULL’AMBITO DI APPLICAZIONE, Il Giurista del Lavoro, 2012, n. 5.
• L’ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE: RIFORMA DEL LAVORO, LIMITI ED AMBITO APPLICAZIONE, La Circolare Tributaria, 2012, n. 32.
• LA LEGGE N. 92/2012 E LE PROCEDURE PER DIMISSIONI E RISOLUZIONE CONSENSUALE: AMBITO DI APPLICAZIONE, FINALITA’ E SPUNTI OPERATIVI, Contratti Collettivi e Tabelle, 2012, n. 10.
• MALATTIA NEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE E DIRITTO DEL LAVORATORE ALL’AUDIZIONE, Il Giurista del Lavoro, 2012, n. 11.
• VESSAZIONI SUL LUOGO DI LAVORO E INTENTO PERSECUTORIO: SUA IRRILEVANZA AI FINI RISARCITORI, Il Giurista del Lavoro, 2013, n. 1.
• “SUCCESSIONE” NELL’APPALTO FRA PROSECUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO ED ESUBERO DI PERSONALE, Il Giurista del Lavoro, 2013, n. 4.
• ESIGIBILITÀ DELLA PRESTAZIONE ED ECCEZIONE DI INADEMPIMENTO: L’ASSEGNAZIONE A MANSIONI SUPERIORI NON ESCLUDE L’INADEMPIMENTO DEL DATORE DI LAVORO, Il Giurista del Lavoro, 2013, n. 10.
• VIZI DEL LICENZIAMENTO DISCIPLINARE E CONSEGUENZE IN BASE AL NUOVO ART. 18: INSUSSISTENZA DEL FATTO CONTESTATO E TARDIVITÀ DELLA CONTESTAZIONE FRA PROFILI SOSTANZIALI E PROCEDURALI, Il Giurista del Lavoro, 2014, n. 1.
• PRIMO E SECONDO GRADO DI GIUDIZIO ED EFFETTI DEL RIBALTAMENTO DEL GIUDIZIO SULLE RETRIBUZIONI EROGATE: DA REINTEGRA A SEMPLICE INDENNIZZO ALLA LUCE DELL’ART. 18 STATUTO DEI LAVORATORI, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2014, n. 10.
• ORARIO DI LAVORO E REGIME SANZIONATORIO: GLI EFFETTI DELLA SENTENZA N. 153/2014 DELLA CORTE COSTITUZIONALE, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2014, n. 30.
• RILEVANZA DELLA MALATTIA NON ECCEDENTE IL COMPORTO QUALE GMO DI LICENZIAMENTO PER SCARSO RENDIMENTO, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2014, n. 41.
• LA COMPENSAZIONE “A-TECNICA” FRA RECIPROCI CREDITI E DEBITI INTERCORRENTI FRA DATORE E PRESTATORE DI LAVORO, Il Giurista del Lavoro, 2014, n. 12.
• PATTO DI NON CONCORRENZA E PRODOTTI OGGETTO DELL'ATTIVITÀ DEL DIPENDENTE: LA DIVERSITÀ TRA LE DUE AZIENDE RENDE LA CONCORRENZA LEGITTIMA, Il Giurista del Lavoro, 2015, n. 2.
• IL LICENZIAMENTO DISCRIMINATORIO DOPO IL D.LGS. N.23/15 IN TEMA DI CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2015, n. 13.
• LA REGISTRAZIONE DI CONVERSAZIONI: IL SOTTILE CONFINE FRA LECITO ED ILLECITO, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2015, n. 23.
• IL PATTO DI PROVA: RECESSO DATORIALE E RILEVANZA DELLE MANSIONI, Il Giurista del Lavoro, 2015, n. 2.
• ESTERNALIZZAZIONE, INTERPOSIZIONE FITTIZIA DI MANODOPERA E RELATIVE RESPONSABILITÀ, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2015, n. 45.
• IL RECESSO DEL PRESTATORE DI LAVORO CON EFFETTO IMMEDIATO: DIMISSIONI PER GIUSTA CAUSA E NUOVE FORMALITÀ PROCEDURALI, Il Giurista del Lavoro, 2016, n. 2.
• IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE: PRINCIPIO DEL CONTRADDITTORIO E SUA EFFETTIVITÀ, Il Giurista del Lavoro, 2016, n. 8.
• COMMITTENTE “PUBBLICO” ED APPALTATORE: INTERVENTO SOSTITUTIVO PER CONTRIBUTI E RETRIBUZIONI ALLA LUCE DEL D.LGS.50/2016 E LIMITAZIONE DELLE RESPONSABILITÀ, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2016, n. 45.
• LICENZIAMENTO COLLETTIVO: CRITERI DI SCELTA, LORO APPLICAZIONE E CONTRASTANTI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI, Il Giurista del Lavoro, 2017, n. 4.
• LICENZIAMENTO PER GMO: OBBLIGO DI REPÊCHAGE, NUOVO ARTICOLO 2103 COD. CIV. E ONERE DELLA PROVA, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2017, n. 20.
• LE SEZIONI UNITE LEGITTIMANO IL DIRITTO DISGIUNTO DI INDIZIONE DELL’ASSEMBLEA SINDACALE PER I MEMBRI RSU, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2017, n. 32.
• LA CONCILIAZIONE EXTRA-GIUDIZIALE IN MATERIA DI LICENZIAMENTO FRA OBBLIGO E FACOLTÀ “INCENTIVATA”, Il Giurista del Lavoro, 2017, n. 11.
• LA SUBORDINAZIONE FRA VOLONTÀ DELLE PARTI E INDICI INDIZIARI DELLA NATURA SUBORDINATA DEL RAPPORTO DI LAVORO, La Circolare di Previdenza e Lavoro, 2018, n. 1.
• IL RAPPORTO DI LAVORO FAMIGLIARE FRA AUTONOMIA E SUBORDINAZIONE, Il Giurista del Lavoro, 2018, n. 7.
• IL LICENZIAMENTO DELLA LAVORATRICE MADRE PER CESSAZIONE DELL’ATTIVITÀ AZIENDALE, Il Giurista del Lavoro, 2018, n. 11.


Iscrizione all`Albo

Gennaio 2001



I miei articoli



Il professionista non ha ancora scritto nessun articolo

Contatto

20122 Milano (MI)

Ore

Dal lunedì al venerdì: 8,30 / 19
Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

Non è presente nessuna recensione!