Richiedi una consulenza in studio gratuita!

CORDELLA FILIPPO - Private Banker Consulente finanziario

61034 Fossombrone (PU)

ANCONA, PESARO, FOSSOMBRONE, CIVITANOVA, SENIGALLIA, JESI, MACERATA, FERMO, PERUGIA, BOLOGNA


Informazioni

Dopo oltre 30 anni trascorsi a studiare ed analizzare i mercati finanziari, a coordinare il Servizio di Consulenza Finanziaria di un Istituto di Credito, a realizzare report di analisi, liste titoli, portafogli modello, a creare ed ottimizzare sistemi automatici di trading, a fare formazione in aula in ambito finanziario a oltre 4.000 persone compresi Titolari e Vice-Titolari, Private Banker, Consulenti di Filiale e, a partire dal 2004, a gestire uno dei portafogli clienti più importanti della Banca. Nell’ottobre 2017 - mosso dal desiderio di poter continuare ad offrire ai miei clienti un servizio di alta qualità, a costi sostenibili e senza pressioni commerciali - ho deciso di proseguire la mia attività di Private Banker non più come dipendente ma come libero professionista e di farlo per conto di Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking (la prima Banca Private in Italia, la quarta in Europa). Ed il fatto che nell’anno 2018 sia risultato 7° a livello nazionale e 1° in tutto il Centro e Sud Italia tra i 370 New Private Banker di Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking è stata l’evidente conferma della grande fiducia di cui godevo tra coloro che nella gestione dei propri portafogli si erano affidati a me - alla mia serietà, correttezza, trasparenza, passione e prudenza - per poi seguirmi in massa nella mia nuova esperienza professionale. Parlando di prudenza tengo a precisare come questa sia sempre stata una caratteristica essenziale del mio modo di gestire i portafogli nella consapevolezza che le priorità della clientela (soprattutto di quella con ingenti patrimoni) sono: 1) la conservazione del capitale; 2) la copertura dall’inflazione; 3) se poi si realizza anche un rendimento aggiuntivo tanto meglio ma sempre in subordine al mantenimento sotto controllo della volatilità / rischiosità del portafoglio. E’ facile quindi comprendere come non mi sia mai appartenuta la promessa di rendimenti “da urlo” perché mal si concilia con una gestione seria e prudente. Infatti se adottando “particolari approcci” sarebbe possibile in taluni anni veder lievitare i portafogli del 5%-10% sarebbe poi inevitabile - per un’incontrovertibile regola matematica secondo cui la volatilità è sia positiva che negativa - assistere in altri periodi alla discesa del valore dei medesimi patrimoni del 10%–20%-30% (che su portafogli da 1.000.000 € - che prendo come mio "portafoglio tipo” – si tradurrebbero in perdite di 100.000 €, 200.000 €, 300.000 €). Se a questo approccio prudenziale aggiungiamo l’esperienza, la passione, la serietà, lo studio continuo e la particolare attenzione a suggerire strumenti e tecniche di gestione con bassi carichi commissionali, la differenza positiva di cui beneficiano i miei clienti in termini di: • euro guadagnati (grazie ad una consulenza fatta con passione, preparazione, impegno ed esperienza); • euro risparmiati (grazie all’utilizzo di prodotti e servizi con livelli commissionali ridotti); • euro non persi (grazie ad una grande prudenza e ad un’attenta diversificazione degli investimenti in termini di asset class, prodotti, emittenti, settori, aree geografiche) è come minimo del 2%-3% all’anno. Percentuali che su un portafoglio di 1.000.000 € corrispondono a ben 20-30.000 €: 200-300.000 € in 10 anni ! Arrivato al termine di questa mia presentazione-riflessione, ringrazio i tanti clienti che nel tempo mi hanno chiesto di diventare il “guardiano” dei loro portafogli ed un grazie, in anticipo, a tutti quelli che me lo chiederanno in futuro ed a tutti coloro che vorranno contattarmi anche solo per fare una semplice chiacchierata.


Attività di esercizio

Consulenza finanziaria e patrimoniale


Lo studio

- Conoscenza e passione per l'analisi tecnica, analisi ciclica e analisi intermarket acquisite e coltivate fin da ragazzo (a partire dagli anni '80).

- Centinaia i sistemi di trading da me personalmente sviluppati, testati (soprattutto con gli applicativi Tradestation e Metastock) ed utilizzati nella mia attività.

- Conoscenza ed utilizzo delle principali piattaforme informative, finanziarie e grafiche quali Bloomberg, Reuters, Datastream, Metastock, Tradestation, Tradermade, Neuroshell.

- Formazione: Diploma di Istituto Tecnico Commerciale - Laurea in Economia e Commercio (Indirizzo professionale)


Profilo personale

Per un investitore la vera differenza, dal punto di vista economico, la fa il Consulente Finanziario a cui ha affidato la gestione del proprio portafoglio.

E per capire se tale Consulente è (o non è) un buon Consulente è necessario capire se costui opera effettivamente:
- in AUTONOMIA e LIBERTA’ DI SCELTA nella definizione dell’asset allocation del portafoglio e nella proposizione dei prodotti;
- nel PIENO INTERESSE e nel rispetto delle ESIGENZE e VOLONTA’ dell’investitore.

Se il Consulente Finanziario:
( A ) è un dipendente di un Istituto di Credito, quindi è a stipendio fisso, l’AUTONOMIA e la libertà operativa, purtroppo NON CE L’HA PIU': i conti economici delle banche non sono più fatti (come avveniva un tempo) dal “margine di interesse” (cioè dalla differenza tra gli interessi percepiti sui mutui/prestiti/scoperti e gli interessi pagati ai depositanti) bensì dal comparto “ricavi da servizi” cioè dal monte commissionale derivante dalla gestione delle disponibilità finanziarie dei clienti.
Quindi i consulenti finanziari dipendenti sono "stimolati" (usiamo questo verbo per essere buoni...) – sulla scorta di campagne prodotto e continue pressioni commerciali – a proporre prevalentemente prodotti della “casa” (cioè prodotti emessi da società controllate o collegate dalla banca) e prodotti di terzi con determinati ritorni commissionali.
Coloro che non lo fanno rischiano di essere "messi da parte".
Coloro che lo fanno, restano al loro posto.
In questo caso saremmo, quindi, in presenza di un "CONSULENTE VENDITORE".

( B ) è un professionista a partita IVA, quindi senza stipendio fisso, l’AUTONOMIA e la libertà operativa CE L’HA: bisogna, però, vedere SE e COME LA USA:
1) Potrebbe decidere di usarla per fare una consulenza simile a quella a cui sono "stimolati" (........) i Consulenti Finanziari dipendenti; cioè una consulenza concentrata su certi prodotti: quelli della casa e/o quelli con determinati carichi commissionali: "CONSULENTE VENDITORE"
2) Potrebbe (io direi: dovrebbe) invece usarla per fare una consulenza nel primario interesse dei propri clienti andando a proporre i prodotti migliori, con i costi più contenuti e nel rispetto dei più plausibili scenari di mercato: "CONSULENTE D’ECCELLENZA".
Io ho deciso di far parte di questa “specie” (abbastanza rara….) di Private Banker d'Eccellenza (e qualunque mio cliente o le migliaia di colleghi che negli anni mi hanno conosciuto lo possono confermare) non perché a me non interessi l’aspetto redditività ma perché ho deciso di operare NON nell’ottica del "TUTTO E SUBITO” ma del "POCO E PER SEMPRE”.
Cioè nell’ottica del lungo termine nella consapevolezza che se tratto bene un cliente (operando nel suo interesse, con la massima trasparenza, utilizzando i migliori prodotti in termini di rapporto qualità/costo…) quel cliente resterà con me e mi garantirà - quel reddito - per sempre.

Quindi, riassumendo, se il tuo Consulente Finanziario è:
- dipendente, a stipendio fisso: saresti di fronte ad un "CONSULENTE VENDITORE";
- professionista, a partita iva: non potresti saperlo a priori in che categoria rientra ("CONSULENTE D’ECCELLENZA" o "CONSULENTE VENDITORE") ma avresti solo un modo per capire se l’autonomia operativa che il tuo consulente ha la sta usando in maniera corretta o meno: verificare nel dettaglio come viene gestito il tuo portafoglio finanziario (costi, performance, rischiosità, max perdita registrata, composizione, diversificazione, ecc).
Verifica che, ovviamente, potremmo fare assieme avendo io gli strumenti informativi ed informatici, la competenza e l'esperienza necessaria per arrivare a capire in maniera CHIARA, OGGETTIVA, INOPINABILE chi è il tuo consulente, come vengono gestite le tue disponibilità ...... e quanta "beneficenza" stai eventualmente facendo !!
Inutile, invece, che tu lo vada a domandare direttamente a lui: sarebbe come chiedere all’oste se il suo vino è buono !


Servizi offerti dallo studio

Analisi e studi del mercato mobiliare

Consulenza assicurativa

Consulenza finanziaria

Consulenza patrimoniale

Consulenza previdenziale

Consulenza successoria

Creazione del portafoglio clienti


Collaborazioni

Ricordo con piacere la collaborazione con Natale Lanza al suo sito finanziario "BorsAnalisi” con miei articoli e commenti di analisi quotidiani e settimanali che raccoglievano mediamente oltre 4-5.000 visite giornaliere: sito che nel 1998 vinceva il 1° premio de “IlSole24Ore”.


Docenze, corsi e convegni

Nel decennio 2003-2013 (prima di intraprendere la professione di Private Banker) ho fatto formazione in aula per complessive 110 giornate a più di 3.800 persone con la qualifica di Titolari e Vice-Titolari di Filiale, Private Banker e Gestori di Clientela su mercati finanziari, analisi intermarket, analisi tecnica, stock picking, asset allocation, finanza comportamentale, Mifid, consulenza di portafoglio, portafogli modello, risparmio gestito, normativa.


Pubblicazioni

Ho collaborato negli anni 1999-2014 con diversi siti finanziari: Borsanalisi, TrendOnLine, Yahoo Finanza.

Attualmente gestisco il mio sito personale ( www.cordellafilippo.it/ ) dove, tra le altre cose, poter sottoscrivere la nuova newsletter "Il Campo dei Miracoli".
Nel mondo degli investimenti ci si imbatte spesso in situazioni di mercato/prodotti/operatori che ricordano il “Campo dei Miracoli” della favola di Pinocchio “dove se fai una piccola buca e ci metti dentro uno zecchino d’oro, la mattina dopo trovi un bell’albero carico di tanti zecchini d’oro”.
Ma il Campo dei Miracoli, ovviamente, non esiste e Cordella - con le sue riflessioni, analisi, commenti – aiuta a comprendere come stanno veramente le cose e che fare per gestire al meglio i tuoi “zecchini d’oro”.


Iscrizione all`Albo

Iscritto all’Albo Unico dei Consulenti Finanziari (OCF) con delibera Consob n. 13096 del 24/4/2001

Iscritto al Registro IVASS - Sez. “E” con la qualifica di Collaboratore di Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking



I miei articoli



Wall Street e il gioco delle 3 carte: i BUYBACK

Wall Street e il gioco delle 3 carte: i BUYBACK

settembre 10, 2019

I BUYBACK hanno fatto finora la felicità di tutti.... Ma ricordiamoci che tutto questo resta, comunque, solo un giochino, un’illusione, un “Campo dei Miracoli”...

Continua a leggere
L’investimento del Secolo...ma è davvero così?

L’investimento del Secolo...ma è davvero così?

agosto 22, 2019

Viste le assurde quotazioni a cui sono arrivati i bond, attenzione al comparto obbligazionario soprattutto sulle scadenze medio/lunghe (io direi dai 10 anni in su)

Continua a leggere

Contatto

61034 Fossombrone (PU)

ANCONA, PESARO, FOSSOMBRONE, CIVITANOVA, SENIGALLIA, JESI, MACERATA, FERMO, PERUGIA, BOLOGNA

Caratteristiche

  • COSA OFFRO: autonomia, correttezza, passione, esperienza
  • OBBIETTIVO: mantenimento nel tempo del valore reale del portafoglio
  • RISCHI: ridotti grazie ad una prudentissima gestione degli investimenti
  • COSTI: contenuti e trasparenti

Ore

Ti farebbe piacere fare una chiacchierata su un investimento fatto, su una proposta ricevuta o su quelle che secondo me sono le prospettive dei mercati ? Chiamami al 3200222185 e ci potremmo incontrare c/o gli uffici di ANCONA, PESARO, CIVITANOVA, SENIGALLIA, JESI, MACERATA, PERUGIA o c/o una località di tuo gradimento.

Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

Non è presente nessuna recensione!