Sardegna, parte il microcredito grazie a `Garanzia giovani`


Stanziati dall’assessorato regionale sardo del lavoro 875 mila euro per il programma Garanzia Giovani. Al via le domande
Sardegna, parte il microcredito grazie a `Garanzia giovani`

L'Assessorato regionale sardo del Lavoro ha pubblicato l’avviso dell’avvio del programma europeo Garanzia Giovani per la Sardegna.Il progetto prevede lo stanziamento di 875 mila euro destinati ai ragazzi di età compresa tra i 15 e i 29 anni classificati come Neet, (i cosiddetti Not in Education, Employment or Training). Sono i giovani che non lavorano, ma che contemporaneamente non frequentano alcun corso di formazione e di studio.

L’iniziativa, che rientra nel piano europeo che ha lo scopo di contrastare la disoccupazione giovanile all’interno dei Paesi membri, consentirà ai beneficiari di ottenere un microfinanziamento da 5 a 25mila euro da restituire in 60 mesi e senza interessi. Lo stanziamento totale previsto è di 875 mila euro. Ciò significa che potranno essere accolte da un minimo di 35 a un massimo di 175 richieste, ma la regione Sardegna si dice pronta a investire nuove risorse finanziarie in caso di successo dell’iniziativa.

I beneficiari, si è detto, sono i ragazzi di età dai 15 ai 29 anni che vogliano intraprendere un’attività imprenditoriale in Sardegna, ma che non hanno la possibilità di ottenere un finanziamento presso i normali canali degli istituti di credito. Inoltre, il partecipante al bando deve aver seguito e concluso il percorso di assistenza tecnica di "Sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità".

Le attività imprenditoriali devono essere svolte attraverso la costituzione di una microimpresa, una cooperativa o di una piccola impresa. Non sono ammessi i subentri in un’azienda già esistente oppure il rilevamento di rami di azienda.
L’attività caratteristica dell’impresa può riguardare i seguenti settori:
- settore manifatturiero
- commercio locale e artigianato
- servizi alle imprese
- risparmio energetico ed energie rinnovabili
- turismo
- servizi sociali alla persona
- tutela dell’ambiente
- ICT - servizi culturali e ricreativi.

Le imprese devono essere costituite entro 60 giorni dall’ammissione al microcredito. Le domande per partecipare al bando devono essere presentate online a partire dal prossimo 28 novembre e fino al 28 febbraio del 2017. Oltre a inviare la domanda online, è necessario spedire i documenti richiesti, entro i sette giorni successivi all’invio telematico, esclusivamente tramite raccomandata, posta celere o corriere con avviso di ricevimento, al seguente indirizzo: Fondo Microcredito FSE - Avviso Garanzia Giovani - c/o Sfirs S.p.A - via Santa Margherita, 4 - 09124 Cagliari oppure tramite posta elettronica certificata (Pec) all’indirizzo e-mail emailfondofse.sfirs@legalmail.it.

Ci sono, dunque, solo tre mesi di tempo. Per non perdere tale occasione è affidarsi a un commercialista che possa assistere il giovane nelle fasi della presentazione della domanda e soprattutto nella gestione contabile della nuova attività da intraprendere.

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Consulenza e assistenza fiscale e tributaria