Azione di manutenzione e decadenza


Chi subisce molestie nel possesso di un immobile può agire con l`azione di manutenzione entro un anno dalla turbativa
Azione di manutenzione e decadenza
Chi subisce molestie nel possesso di un immobile, di un diritto reale sopra un immobile o di una universalità di mobili, può agire con l’azione di manutenzione entro un anno dalla turbativa ai sensi dell'art. 1170, c. 1°, c.c.
La "molestia" è qualsiasi limitazione o turbativa della sfera del possesso altrui, o qualsiasi atto che modifichi o tenda a modificare il possesso, come ad esempio l'esercizio di fatto di una servitù di passaggio, le immissioni eccedenti la normale tollerabilità, la sopraelevazione di un edificio oltre i limiti consentiti, la violazione delle distanze legali nelle costruzioni o qualsiasi altra turbativa nei rapporti di vicinato.
L'azione non spetta a chi è possessore di beni mobili né al detentore, come ad es. il conduttore di un immobile.
L’azione di manutenzione ha una funzione conservativa nonché preventiva rispetto alla situazione possessoria, nei confronti di eventuali ed ulteriori molestie, a differenza dell’azione di spoglio.
Per promuovere l’azione di manutenzione devono sussistere due elementi, di cui il legittimato all’azione è tenuto a dare prova nel corso del giudizio:
a) la molestia, si intende l’atto o il fatto che crea la turbativa al possesso altrui;
b) l’"animus turbandi", la volontarietà del fatto suscettibile di ledere l'altrui possesso, tale da renderlo impossibile, gravoso oppure notevolmente difficoltoso.

La Suprema Corte di Cassazione, con orientamento costante, ha affermato che il termine annuale per l’esercizio dell’azione di manutenzione, stabilito dall’art. 1170 cod. civ. a pena di decadenza, decorre dalla turbativa possessoria, e non già dalla conoscenza o apprendimento che il possessore ne abbia avuto. L’onere di dimostrare il mancato decorso di tale termine, qualora venga sollevata eccezione sul punto, incombe su chi agisce a fini di tutela possessoria (v. ex plurimis Cass., Sez. 2, Sentenza n.1146 del 27/01/2003; Cass. n. 855/99, n. 2604/96, n. 1036/95, n. 5162/94 e n. 10968/94). "l’anno utile per l’esperimento delle azioni possessorie, nel caso di turbativa o di spoglio posti in essere con più atti, decorre dal primo, quando i successivi atti siano strettamente collegati o connessi, sì da configurare la progressiva estrinsecazione della stessa azione lesiva" (cfr. Cass. 92/4939; nello stesso senso anche Cass. 15/07/1995, n. 7751).

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Decorrenza termini iscrizione a ruolo:art. 521cpc

pignoramento mobiliare autoveicoli. termini di iscrizione a ruolo.

Continua

Decorrenza dei termini dell`iscrizione a ruolo

Pignoramento mobiliare di autoveicoli e termini di iscrizione a ruolo, art. 521cpc

Continua

Notifica al terzo dell`ordinanza di assegnazione

Ordinanza di assegnazione: notifica al terzo prima del precetto

Continua

Illegittima segnalazione al CRIF

Provvedimento d'urgenza per l'illegittimità della segnalazione al CRIF

Continua

Minore straniero e permesso di soggiorno

Art. 31 d.lg. 286/98; minore straniero e permesso di soggiorno dei genitori; procedura

Continua

Il valore probatorio del modulo C.A.I.

Le dichiarazioni contenute nel modulo C.A.I. non assurgono a piena prova, ma sono idonee a fondare una presunzione semplice

Continua

Riduzione di ipoteca

Ipoteca iscritta per una somma eccedente o quantità eccessiva di beni; art. 2872 c.c. e ss

Continua

Vendita della casa affidata all'ex moglie

separazione; casa affidata alla moglie e possibilità della vendita; il terzo acquirente

Continua

Estinzione anticipata del finanziamento. Rimborsi

Finanziamento con cessione del quinto dello stipendio e/o con delegazione irrevocabile di pagamento; rimborso commissioni, oneri e premio assicurativo

Continua

ABF: risoluzione alternativa delle controversie

L'ABF: sistema di risoluzione alternativa delle controversie; procedura; termini e condizioni

Continua

Fondo di garanzia dell'inps

Intervento dell'inps quale fondo di garanzia nel caso di fallimento; art. 102 legge fallimentare; previsione di insufficiente realizzo

Continua

Disconoscimento della paternità

Presupposti, termini di prescrizione e legittimati

Continua

Volo cancellato, in ritardo? Diritto a risarcimento

Regolamento comunitario; diritto alla compensazione pecuniaria in caso di voli in ritardo, cancellati o overbooking

Continua

Separazione e assegni familiari

In caso di separazione e divorzio gli assegni familiari spettano al genitore cui sono affidati i figli

Continua

Indennità disoccupazione, Naspi: posso lavorare?

Naspi e lavoro nero; naspi e lavoro autonomo o parasubordinato; naspi e lavoro occasionale; naspi e professionisti

Continua

Lavoro nero: quali sono le conseguenze?

Lavoro nero, conseguenze per il datore di lavoro e conseguenze per il lavoratore

Continua

Diritto dell'erede alla richiesta di documenti presso Banche o Poste

Diritto di accesso art. 119, comma 4 TUB; D.Lgs. 196/2003, art 7

Continua