Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Chi è e cosa fa il Venditore?


Il Venditore migliore è quello che fà l'interesse del cliente e gli porta la soluzione al suo specifico problema
Chi è e cosa fa il Venditore?

 

Indipendentemente dalla nostra professione, in ogni momento della nostra giornata in ogni ambito e con ogni persona noi ci troviamo a dare dei consigli e, quindi, stiamo promuovendo e vendendo prodotti e/o servizi che possono essere e nella maggioranza dei casi sono, prodotti/servizi di altre persone.

Ci troviamo ogni giorno, continuamente a fare questo… e questo sarà la punta vincente del futuro perché si venderà ancora tramite il sistema del passaparola, rete, network o chiamatelo come volete.

Quello che funzionerà nel futuro e che farà la grande differenza, saranno le persone già preparate e formate!

Come al solito non si scopre l’acqua calda, si tratta di percepire con largo anticipo quello che andrà a funzionare per l’umanità, quindi: rapporto umano, relazioni, passaparola. Il mio cavallo di battaglia!!!


Prima dell’acquisto

Durante l’appuntamento, il quale porta alla definizione della relazione tra te e il tuo interlocutore è il momento in cui avviene il contatto personale e diretto.

Quale deve essere, l’obiettivo principale di chi è nelle vesti del “venditore”? E’ importante assicurarsi il cliente, non la vendita, cercando di agganciare emotivamente la persona.         

Ci sono vari tipi di approcci come le tecniche degli anni '80, impostate su razionalità, competenza, modo di parlare, bella presenza o quelle del 2000 in cui sull'onda della PNL e delle scuole dal profilo psicologico, si basano sull’emotività.    

Da coach di PNL e formatrice di altre discipline, applico un’integrazione dei due orientamenti, quindi, diventa razionale/emotiva.             

Quando tu vai a comprare qualcosa, metti in azione la parte razionale del cervello perché cerchi di trovare la possibilità per fare l'acquisto su condizioni migliori, sui prezzi, sulle caratteristiche e, quindi, ti metti a pensare tutti i vantaggi del prodotto. La razionalità entra in funzione nel momento in cui abbiamo la necessità di provvedere a un’esigenza reale.

Quello che alla fine ti farà fare la scelta e dire “ok lo compro” però, sono le emozioni, Il meccanismo che porta la persona ad acquistare va a toccare fattori emotivi: per comprare dobbiamo innamorarci del prodotto/servizio, desiderarlo e trovarci in rapporto con chi ce lo sta proponendo.  


Ora mettiamoci dalla parte del venditore

Dobbiamo capire una cosa quando noi parliamo del nostro prodotto (tenendo presente che i cervelli funzionano allo stesso modo per tutti), le persone davanti a noi, il nostro cliente, ancora non lo conosce, quindi dobbiamo far captare alla sua immaginazione più informazioni possibili perché possa riuscire a immaginare che questo prodotto sia la soluzione per i suoi problemi, sia l'unica soluzione che ha per soddisfare le sue esigenze in modo da arrivare al suo obiettivo.

In qualche maniera dobbiamo vendergli un qualcosa che non è ancora palpabile, oggettivo, dobbiamo essere bravi a fargli creare un'idea e fargli sentire e far vivere l'emozione che questo funzionerà, che è esattamente la soluzione che cercava.

Dobbiamo sentire veramente la necessità di aiutare il nostro cliente nel realizzare i suoi bisogni, sentirlo come fosse un nostro socio, come fosse una nostra azienda.

Non manderesti mai in rovina la tua azienda e non venderesti o non compreresti mai qualcosa di fasullo per la tua azienda. Il cliente deve sentire questo.

Al cliente arriva la tua vera intenzione. Se ci troviamo davanti il venditore che vuole darci qualcosa che non ci occorre tanto per rifilarcela, lo sentiamo, lo sentiamo tutti. Nel caso nostro che vogliamo veramente fare l'interesse per aiutarlo a venir fuori dalla situazione che si è creata, portargli nuove idee, fargli conoscere nuovi metodi e aiutarlo a capire che questi sono gli strumenti che può avere per riportare alta la sua azienda, ecco che è il cliente che vuole te perché proprio tu fai la differenza.

Per portarsi a casa questo risultato è necessario che il venditore sia preparato dal punto di vista tecnico, sia un bravo comunicatore e sappia interpretare i segnali della comunicazione che riceve.


Chi è il venditore?

Il venditore è il professionista che si occupa di vendere i servizi/prodotti di un'azienda. Deve sostenere i potenziali clienti nell' effettuare l'acquisto e consolidare le relazioni con chi è già cliente in vista di nuovi acquisti.


Che cosa fa il venditore?

Il venditore segue i potenziali clienti nel processo di acquisto, ascolta le esigenze e il problema del cliente. Esso da informazioni e spiegazioni precise e dettagliate, chiarisce i dubbi e anticipa eventuali obiezioni, lo indirizza sul prodotto specifico per il problema in questione.

E’ fondamentale che il venditore costruisca una solida relazione professionale con il cliente.

Dopo che il cliente effettua l'acquisto, il venditore mantiene attiva questa relazione con e-mail, telefonate e visite di persona.

Il compito del venditore è vendere e far crescere il fatturato dell’impresa.

Un venditore necessita di avere la predisposizione alle relazioni interpersonali, una buona comunicazione, sicurezza di sé.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Spiritualità e Business, cosa hanno a che fare l'una con l'altro?

La Spiritualità sposa il Business. E perché proprio la Spiritualità? Per diventare Leader, Manager, Imprenditori solidi, integri, saldi, 5TOP1 Managers!

Continua

Leadership aziendale, allinea la tua azienda!

Decidere di iniziare un percorso di miglioramento per la tua impresa, allineando lo scopo, i valori, i ruoli, ricordando che un'azienda è formata da persone

Continua

Spazio Temporale: cosa fare se catapultati in una situazione differente

Quale potrebbe essere "l’altro significato" che non riusciamo a capire? Ci sono dei momenti storici che si aprono, degli "squarci temporali" che vanno presi!

Continua

Come essere un'azienda di successo

Per essere un'azienda di Successo occorre creare un'organizzazione efficiente, innovativa, rapida, farla governare da una squadra forte e vincente!

Continua