Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Detrazione spese universitarie non statali, ecco i nuovi limiti


Il Ministero dell’istruzione, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 7 Febbraio 2022, ha indicato gli importi per le detrazioni Redditi e 730/2022
Detrazione spese universitarie non statali, ecco i nuovi limiti

Ogni anno nel presentare la dichiarazione dei redditi ci si trova dinnanzi alla detrazione della spesa di istruzione universitaria sostenuta per il proprio figlio. E' molto importante, quindi, fornire i seguenti chiarimenti ai fini di una corretta detrazione di tali oneri.

 

TIPOLOGIA DELL’UNIVERSITA’ STATALE O PRIVATA

La prima informazione da rendere al Caf che predispone la dichiarazione è se il proprio figlio frequenta una:

- università statale;
- università non statale.

Nel caso infatti di:

- università statale, è ammesso portare in detrazione (nelle misura del 19%) l’intero importo pagato per le spese di frequenza;
- università non statale, la detrazione va calcolata in base ad importi determinati annualmente per ciascuna facoltà universitaria con apposito Decreto del Ministero dell’università e della ricerca (MUR).

Il Decreto 23/12/2021 ha stabilito per le spese sostenute nell’anno 2021 presso università non statali i seguenti importi i cui valori di riferimento sono distinti in base:

- all’area disciplinare di afferenza dei corsi (medica, sanitaria, scientificotecnologica e umanistico-sociale);
- alla sede territoriale dei corsi, distinguendo tra Regioni del Nord, Centro, Sud ed Isole.

NB. a tutti gli importi di riferimento, siano essi spese universitarie o spese per dottorato, specializzazione o ma­ster universitari, va aggiunta l’importo delle tassa regionale pagata per il diritto allo studio di cui all’art. 3, Legge n. 549/1995.

Per corsi di studio universitario e post-universita­rio all’estero per individuare l’importo massimo detraibile è necessario fare a quanto stabilito nella tabella sopra riportata individuando l’area disciplinare (per i corsi di studio) e la zona geografica in cui ha domicilio fiscale il contribuente.

 

TRACCIABILITA’ DEI PAGAMENTI

Per usufruire della detrazione, i pagamenti devono essere fatti con uno metodo tracciabile e, quindi, con ricevuta del versamento bancario o postale, della carta di debito o della carta di credito, estrat­to conto, copia del bollettino postale o del MAV e dei pagamenti con PagoPA.

Per consultare i nuovi limiti per il 730/2022, le aree geografiche e la tipologia di corso universitario per area disciplinare clicca qui.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Assegno unico 2022: importo, calcolo tabella e a chi spetta

La misura sarà attiva da marzo 2022 e sarà necessario un ISEE 2022 per presentare le domande

Continua

IMU 2021 seconda casa: chi deve pagare, scadenza e aliquote

La scadenza dell’imposta IMU 2021 è fissata al 16 dicembre. Vediamo chi deve pagare e quali sono le aliquote previste

Continua

ISEE 2022: i documenti necessari e le ultime novità

Per il modello ISEE 2022 sono necessari i saldi e le giacenze medie al 31/12/2020

Continua

Locazione breve, ecco le novità per il Modello 730

Il regime delle locazioni brevi si applica solo se nel medesimo periodo di imposta si destinano a locazione breve non più di quattro immobili

Continua

Modello 730/2022: destinazione del 2,5 e dell'8 per mille

Ogni anno in sede di dichiarazione dei redditi è necessario consegnare al Caf anche una busta contenente la scelta della destinazione del 2, dell'8 e del 5 per mille

Continua

Modello 730 ed ISEE 2022: quali documenti servono?

Ecco i documenti necessari da consegnare al Caf per il Mod. 730 ed ISEE 2022

Continua

Bonus acqua potabile: che cos'è e come richiederlo

Quest’anno nel compilare la dichiarazione dei redditi sarà possibile beneficiare del bonus acqua potabile

Continua

Detrazione fiscale mascherine: chiarimenti spese sanitarie

Facciamo chiarezza in merito all’acquisto e alla detrazione fiscale mascherine FFP2 come spese sanitarie da indicare nel Mod. 730

Continua

Bonus 200 euro: come richiederlo e chi ne ha diritto

Per avere diritto al Bonus 200 euro è necessario rispettare la soglia di reddito che non deve essere superiore a 35 mila euro con riferimento all’anno 2022

Continua