Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Difendersi dalle emozioni


Brevi cenni sull'esperienza emotiva e sulla dissociazione alla base di molti disturbi psichici
Difendersi dalle emozioni
Le emozioni, cosa sono? Ci sembrano un’entità astratta, inafferrabile, eppure esistono. Gioia, tristezza, paura sono solo alcune, sono i nomi con cui le indichiamo.
Che significa però provare paura, gioia o dolore?

L’esperienza emotiva attiva i sistemi motivazionali (attaccamento, sessualità, difesa, competizione ecc), il nostro corpo si modifica (ad esempio nella paura si ha accelerazione cardiaca, contrazione dei muscoli per l’azione di attacco o fuga), si hanno delle manifestazioni oggettive che ci permettono di riconoscerle. Questa è la fenomenologia delle emozioni.
Accanto all’aspetto oggettivo, c’è quello soggettivo delle emozioni, costituito dalla consapevolezza dell’emozione provata, da cui nasce l’attribuzione del loro significato, che si apprende nelle esperienze di vita, soprattutto nelle relazioni di attaccamento.

Certe esperienze nelle relazioni di attaccamento possono portare a sviluppare convinzioni e aspettative che orienteranno il nostro comportamento e le nostre relazioni con gli altri. Ad esempio se nelle esperienze di ricerca di vicinanza e sintonia si riceve ripetutamente frustrazione si può maturare la convinzione che non "sia buono richiedere vicinanza", che "non si merita" , che "non ci si può fidare degli altri" ecc. A loro volta queste convinzioni generano malessere e per gestire questo vissuto si agiscono comportamenti e strategie disfunzionali.
Queste esperienze "traumatiche" fanno attribuire un significato distorto alle emozioni e creano le basi per una regolazione non funzionale dell’esperienza emotiva, cosi alcuni vissuti emotivi diventano difficili da gestire e tollerare.

L’emozione che non ha trovato il giusto accoglimento non viene riconosciuta e non accede alla nostra consapevolezza.
Questo fenomeno prende il nome di dissociazione, e recenti studi clinici lo riscontrano alla base di molte psicopatologie. Lo spettro che va dai comportamenti difensivi alla psicopatologia è molto ampio, ma i fenomeni dissociativi sono molto più frequenti di quanto non immaginiamo. Pensiamo semplicemente a quei nostri comportamenti o reazioni mettiamo in atto per difenderci da certe emozioni (Comportamenti compulsivi, pensieri ossessivi, sbalzi d'umore, rabbia). E’ come se indossassimo delle corazze per evitare ulteriori delusioni.

Queste corazze ci servono perché ci proteggono, ma tali difese hanno un caro prezzo. L’emozione ha il suo processo e non riconosciuta, può manifestarsi prendendo come bersaglio il nostro corpo (disturbi psicosomatici) noi stessi (idee preconcette su noi stessi "Non valgo") o fattori esterni lontani dalla causa originaria, fino ad arrivare ad essere la base di disturbi psichici anche seri (Ansia, Depressione, Dipendenze, Disturbi di Personalità).

Cosa fare quando ci sentiamo confusi, alienati, distaccati da quello che ci accade? Quando ci troviamo imbrigliati in comportamenti o pensieri rigidi o ossessivi?
Sarebbe utile, prima di tutto fermarsi e provare ad ascoltarsi. Nei casi piu’ seri è necessario rivolgersi ad uno psicoterapeuta. A partire dal sintomo manifesto, il percorso psicoterapeutico permetterà, con la condivisione e la relazione di fiducia, di accedere all’esperienza emotiva negata. Sarà, cosi, possibile rielaborare questa esperienza, accettarla come parte della propria identità e darle un significato diverso.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

La crisi di coppia: significato ed evoluzione

La costituzione della coppia. La crisi di coppia: definizione ed effetti. La crisi come possibilità di cambiamento

Continua

Il bisogno e la paura dell’altro

Alcune riflessioni sull’uso e abuso dei social network

Continua

Aiuto!!! Il colloquio con gli insegnanti

Ansie e preoccupazioni sul colloquio con gli insegnanti. Il colloquio come giudizio. Il colloquio come scambio

Continua

Gli adulti dove sono?

Il branco e i fenomeni di devianza giovanile. Disagio giovanile come problema sociale. Ruolo della famiglia, della Scuola e delle Istituzioni

Continua

La relazione che cura

Principi generali della psicoterapia ad orientamento sistemico-relazionale

Continua

La violenza sulle donne è "cosa nostra"

La violenza di genere come problema sociale

Continua

Il tempo della “Non-Esistenza”

La tensione nell’attesa di una risposta ad un messaggio. Alcune riflessioni dall’articolo di O. Burkeman

Continua

Ma è la persona giusta?

Il ruolo delle aspettative nella scelta e nella dinamica di relazione

Continua

Lei, Lui e...i suoi figli

Gestire i rapporti con i figli dei propri compagni. Dinamiche di relazione e definizione dei giusti confini

Continua

La paura che fa la differenza

Breve analisi sui fattori psicologici dietro la rabbia e la paura verso i migranti

Continua

Il rientro a scuola come rito di passaggio

Le emozioni attivate dall'ingresso nei diversi cicli scolastici. I disagi legati al cambiamento

Continua

Il senso di inadeguatezza

Origine e significati del senso di inadeguatezza nelle relazioni familiari. Aspetti clinici.

Continua

Il significato del dono nella relazione

Il dono inteso come atto basato sulla reciprocità della relazione. Differenza fra dono e regalo

Continua

Le emozioni possono essere contagiose

Le emozioni si trasmettono e possono insinuarsi nel nostro stato emotivo. E' importante riconoscerle

Continua

Lo Psicologo in corsia, una risorsa preziosa

Lo Psicologo in ospedale è una risorsa preziosa, come professionista è in grado di sostenere pazienti e familiari quando vengono “colpiti” da una diagnosi di malattia

Continua

Gestire la timidezza?... Si può!

La timidezza e l'insicurezza personale. Come scoprire i punti forza per avere un'altra immagine di sè nel confronto con gli altri

Continua

La Resilienza: la risorsa "nascosta"

Attribuire un nuovo senso alla propria vita in seguito a un evento drammatico. Attivazione di nuove risorse e possibilità

Continua

IL TRIANGOLO NO! Il bambino nella lotta fra i genitori

La triangolazione del bambino nella separazione, quando il figlio viene considerato come alleato o nemico

Continua

L'esame di maturità:...è solo un esame!

Esame di maturità come rito di passaggio. Ansie, aspettative e significati

Continua

La mia vita non cambierà mai!

Le aspettative che bloccano il cambiamento. Ansia e paura come segnali di stati emotivi più complessi

Continua

"Io sono le mie relazioni". Stile di attaccamento e personalità

E' nella relazione che si manifestano i nostri tratti di personalità, che nei casi sintomatici danno corpo ai disturbi di personalità

Continua

Il rientro dalle vacanze non è solo il ritorno alla routine

La funzione protettiva della routine. Riscoprire se stessi attivando processi di cambiamento

Continua