Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Legge 210/1992: indennizzo e risarcimento danni da emotrasfusione


Chi subisce dei danni alla salute ha diritto a un equo indennizzo, ecco la procedura per richiederlo
Legge 210/1992: indennizzo e risarcimento danni da emotrasfusione

 

La disposizione di Legge 210/1992 è stata la risposta del legislatore alla sentenza della Corte Costituzionale n. 307/1990: “…Sono costituzionalmente illegittimi, per contrasto con l'art. 32 cost., gli artt. 1, 2 e 3, L. 4 febbraio 1966, n. 51 nella parte in cui non prevedono un sistema di indennizzo per gli incidenti vaccinali appare equo e conforme ai principi di solidarietà, al fine di bilanciare gli interessi del singolo con quelli della collettività, prevedere in caso di danno alla salute un equo indennizzo.

I soggetti beneficiari sono le persone che abbiano subito lesioni permanenti all’integrità psicofisica a seguito di:

- vaccinazioni obbligatorie e non obbligatorie;

- persone non vaccinate in conseguenza di contatto con persona vaccinata;

- contagiati da HIV o da epatiti per emotrasfusione o derivati;

- personale sanitario contagiato durante il servizio;

- persone contagiate dal proprio coniuge nonché gli eredi di queste categorie quando il beneficiario sia morto, ma abbia già proposto domanda di indennizzo o se a causa di vaccinazioni o d patologie irreversibili previste dalla legge stessa derivi la morte del danneggiato.


Il procedimento consiste:

- nell’inoltro della domanda all’Ulss di residenza del richiedente l’indennizzo;

- nell'istruttoria della pratica con la raccolta della documentazione comprovante la domanda; nel giudizio della CMO (commissione medico ospedaliera), composta da tre ufficiali medici militari a cui spetta il compito di stabilire il nesso causale tra il danno e l’evento, la categoria (sono otto) di appartenenza ai fini de quantum erogabile, la data di manifestazione della patologia nonché stabilire la tempestività della domanda;

- notificazione del giudizio medico legale per l’eventuale impugnazione nel termine di 30 giorni da proporre al Ministero della Salute e successivamente al giudice ordinario competente nel termine di 1 anno dalla comunicazione della decisione sul ricorso o dalla scadenza del termine di 30 giorni dei tre mesi dalla presentazione del ricorso al Ministero;

- erogazione dell’indennizzo che, solitamente, è costituito da un assegno mensile, corrisposto bimestralmente dal Ministero della Salute, erogato dal mese successivo alla domanda.

La domanda deve essere presentata entro il termine di 3 anni in caso vaccinazioni o di epatiti post-trasfusionali o di 10 anni in caso di contagio da HIV.

Il termine decorre dal momento in cui l’avente diritto risulta avere avuto coscienza del danno.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Danno da attività medica: in mancanza della cartella clinica si ricorre alle presunzioni

Nel caso in cui la cartella clinica sia incompleta o smarrita è consentito il ricorso a presunzioni

Continua

Epatite C ante 1989: legittimazione passiva del Ministero della Salute

Cassazione: confermata la sussistenza della responsabilità in capo al Ministero della Salute in merito ai contagi da trasfusioni infette anche prima del 1989

Continua

Principi consolidati in tema di danno da emotrasfusione

Principi giurisprudenziali consolidati in tema di responsabilità civile in tema di danno da emotrasfusione

Continua

L’indennizzo e il risarcimento ordinario: cumulabili o alternativi?

Sebbene vi sia la possibilità di cumulo, il risarcimento del danno non verrà liquidato se l’indennizzo riconosciuto e pagato è superiore al danno

Continua

E' risarcibile il danno da vaccini non obbligatori?

Ecco qual è la normativa e le sentenze di riferimento in tema di risarcimento danni da vaccinazioni non obbligatorie

Continua

Il danno da vaccinazione non obbligatoria è risarcibile

Danno da vaccinazione non obbligatoria conosciamo le casistiche e se e come può essere risarcito

Continua

Danno da vaccinazione: prescrizione quinquennale

Danno da vaccinazione: prescrizione quinquennale come quella da emotrasfusione

Continua

Covid-19: responsabilità dello Stato e della struttura ospedaliera

Questo articolo offre una sintetica riflessione e sulla responsabilità dello Stato e sul contagio da Covid-19 nelle strutture sanitarie

Continua